Roma, De Zerbi o Fonseca? I due allenatori rompono il silenzio e dicono la loro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2019 18:04 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2019 9:31

Roma, De Zerbi o Fonseca? I due allenatori rompono il silenzio e dicono la loro. Foto ANSA/Filippo Venezia

ROMA – E’ corsa a due per la panchina della Roma. Duello a distanza tra Roberto De Zerbi e Paulo Fonseca. Nelle ultime ore, entrambi i tecnici hanno parlato della possibilità di allenare la Roma. De Zerbi ha parlato a Sky Sport mentre Paulo Fonseca ha parlato al network ucraino ProFutbol. Le loro dichiarazioni sono riportate dal Corriere dello Sport.

Roberto De Zerbi: “Io prossimo allenatore della Roma? C’è poco o niente per ora. Se dovesse arrivare un’offerta concreta ne parlerò con la società perché sono molto riconoscente – le parole di De Zerbi a Sky Sport-. Al Sassuolo sto benissimo.

Quando andrò via lo farò per andare in un altro posto dove fare il calcio a modo mio, portando le mie idee, voglio divertirmi e al Sassuolo i calciatori mi rendono felici e la società mi segue. Contatti con la Roma? Tengo per me queste informazioni.

Quello che leggo va oltre la verità. Domani non so cosa accadrà, ad oggi è così. Sono comunque felice di allenare il Sassuolo, io non cerco nulla. La città e l’ambiente di Roma? Sono concentrato sul Sassuolo, ad oggi la situazione è questa”.

Paulo Fonseca ha commentato l’interessamento della Roma nei suoi confronti nel corso di una intervista rilasciata al network ucraino ProFutbol.

“Io prossimo allenatore della Roma? Nel calcio possono succedere tante cose, tutti sanno che sono un allenatore ambizioso: e chissà, magari un giorno allenerò un club europeo. L’unica certezza è che non allenerò la Dinamo Kiev. Non potrei mai lasciare lo Shakhtar Donetsk per trasferirmi ad una rivale come la Dinamo Kiev. E’ una questione di rispetto nei confronti dei miei attuali tifosi“.

Fonseca e De Zerbi sono due allenatori che hanno dei pro e dei contro. Fonseca ha esperienza a livello internazionale ma non conosce il campionato italiano mentre De Zerbi, al contrario, ha maturato una buona esperienza in Italia ma non ha mai avuto modo di disputare la Champions League ad alti livelli come quelli di Fonseca.