Roma-DiBenedetto: ultima puntata, per ora…

Pubblicato il 3 Aprile 2011 - 11:44 OLTRE 6 MESI FA

ROMA- Piero Torri, giornalista de “Il Corriere dello Sport”, fa il punto sulla trattativa tra l’AS Roma e Richard DiBenedetto.

Mancano ancora le firme, ma anche gli scettici di professione, cominciano a crederci. Anche ieri, del resto, i segnali sull’imminente fu­mata bianca per il passaggio di pro­prietà della Roma, si sono sprecati. A cominciare, per esempio, dalle paro­le di Walter Sabatini, il prossimo di­rettore sportivo della società giallo­rossa, che al sito rete­rete24. it, ha ufficializ­zato il suo sì a mister Tom DiBenedetto ( «Ho dato la mia di­sponibilità per rico­prire l’incarico» ).

DI BENEDETTO – Ma c’è stato anche dell’altro, di più sostanziale, con tutto il rispet­to per Sabatini. Perché ieri ha parla­to anche l’amministratore delegato di Unicredit, il dottor Federico Ghiz­zoni che ha ribadito come ormai si sia avviati alla conclusione della vi­cenda: «Il nostro obiettivo è di chiu­dere entro la metà di aprile. Siamo allineati alle aspetta­tive di raggiungere un accordo entro fine marzo. L’abbiamo fat­to. Siamo sulla buona strada, stiamo rispet­tando i tempi fissati con gli attuali poten­ziali acquirenti» . I tempi sono quelli fil­trati nei giorni scorsi, venti giorni a stare larghi, necessari per riscrivere contratti e patti parasociali. In realtà le parti hanno già fissato un appunta­mento per il 15 aprile a Boston (nei due giorni precedenti Tom DiBene­detto non avrebbe potuto perché im­pegnato in altri affari in Florida) do­ve si presenteranno il dottor Fioren­tino e il dottor Peluso trovando dal­l’altra parte del tavolo anche gli altri tre soci (Pallotta, Rouane e D’Amo­re) per firme e brindisi. Oggi DiBe­nedetto ripartirà per gli Stati Uniti. Ieri ha trascorso la giornata a Bolo­gna (ha fatto tappa anche all’Univer­sità americana del capoluogo emilia­no) in compagnia del figlio ingaggia­to dalla squadra di Reggio Emilia di baseball. In serata è rientrato nella Capitale. Secondo alcune fonti il vo­lo prenotato sarebbe il Roma-New York delle 14.40, a noi invece risulta che stamattina mister Tom si imbar­cherà sul volo in partenza da Fiumi­cino alle nove e venti e diretto a Mia­mi.

Un altro, solido, indizio che la trat­tativa stia andando a dama, è stato pure il silenzio di Franco Baldini. Più che prevedibile, peraltro. Dopo l’in­contro con mister Tom a Firenze di venerdì scorso, ieri il possibile, futu­ro, direttore generale del club giallo­rosso, ieri ha dedicato tutta la sua giornata alla rappresentazione del “Mein Kampf” rivisitato e corretto. La prima dell’opera teatrale, è anda­ta in scena ieri sera, presente Baldi­ni, al teatro Excelsior di Reggello, fe­licissimo di questa sua produzione teatrale, un’altra delle sue moltepli­ci passioni.

CONTRATTI – Unicredit ieri ha spedito i nuovi contratti alla controparte. Nei prossimi giorni saranno valutati e, forse, in qualche punto corretti, poi si potrà partire alla volta di Boston. Da sottolineare che l’Istituto bancario di piazza Cordusio alla controparte, al termine delle riunioni fiume che hanno partorito l’accordo, ha detto chiaro e tondo che questa volta non saranno più concessi rinvii. O si fir­ma stavolta, oppure si potrebbe arri­vare a una rottura, anche se, al mo­mento, non c’è neppure un labile in­dizio che possa far pensare negativo.

Sempre riguardo alla struttura socie­taria, ieri ci sono state anche le paro­le del presidente Pierandrea Seme­raro sulle voci che vorrebbero Clau­dio Fenucci prossimo responsabile amministrativo della Roma: «Parlo con Fenucci tutti i giorni e su questa cosa ci abbiamo scherzato. Mi ha detto che non è vero. Ha molti amici nello staff che DiBenedetto porterà a Roma ed è probabile che qualche notizia sia uscita per questo motivo. Ma Claudio mi dice che non andrà alla Roma e che rimarrà al Lecce» .