Roma, El Shaarawy parte per la Cina. Pochi giorni fa aveva detto: “Sono troppo giovane per andarci…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 Luglio 2019 22:05 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 10:40

Roma, El Shaarawy parte per la Cina. Pochi giorni fa aveva detto: “Sono troppo giovane per andarci…”. Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA – Stephan El Shaarawy saluta la Roma, il calcio italiano e quello europeo per trasferirsi in Cina allo Shanghai Shenhua. Alla Roma andranno circa 18 milioni di euro (16 fissi più 2 di bonus) mentre al calciatore andrà un maxi stipendio (alcune fonti parlano di 40 milioni in tre anni, altre di 50 milioni in tre anni). Uno stipendio del genere, un calciatore di medio livello come El Shaarawy, non lo avrebbe mai percepito né in Italia né all’estero. 

Prima di partire, il Faraone ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai cronisti presenti. Le sue parole sono riportate dal Corriere dello Sport. “Ringrazierò per sempre i tifosi della Roma per questi anni vissuti insieme – le sue parole all’ingresso del terminal -. Ringrazio anche tutte le persone che hanno lavorato nella Roma, saranno sempre nel mio cuore. Non ho sentito né Roberto Mancini, né altri della Nazionale ma adesso non posso rilasciare dichiarazioni”.

Il suo trasferimento in Cina ha fatto infuriare i tifosi della Roma soprattutto per delle dichiarazioni rilasciate da El Shaarawy a La Repubblica pochi giorni fa. In sostanza, il Faraone aveva detto di non sentirsela perché era ancora molto giovane per trasferirsi in un campionato di livello nettamente inferiore a quelli europei. 

El Shaarawy aveva rilasciato le seguenti dichiarazioni a La Repubblica: “Non me la sento di lasciare l’Europa. Ho ancora voglia di giocare nel calcio più importante. È troppo presto, a nemmeno 27 anni, per fare una scelta così drastica”. 

Dopo queste dichiarazioni, i tifosi della Roma, ma anche quelli di altre squadre, lo avevano elogiato dicendo che la sua passione per il calcio era superiore al richiamo del denaro. Anche perché in Cina ci vanno soprattutto calciatori a fine carriera a caccia di un ingaggio mostruoso. 

Adesso, a distanza di poche ore, El Shaarawy ha cambiato totalmente versione e ha deciso di partire per la Cina per firmare con lo Shanghai Shenhua. All’improvviso ha messo da parte le remore sul basso livello tecnico del campionato cinese e sul rischio concreto di perdere un posto in Nazionale. Ci sono cose più importanti nella vita lavorativa di un calciatore ed il Faraone ha deciso di trasferirsi in Cina per i prossimi tre anni. L’Europa e l’Italia se ne faranno una ragione.