Roma-Fiorentina fa ancora discutere tra rigori e bestemmie. Iachini: “Azione viziata da deviazione dell’arbitro”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 27 Luglio 2020 16:40 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2020 16:40
Roma-Fiorentina fa ancora discutere tra rigori e bestemmie. Iachini: "Azione viziata da deviazione arbitro"

Roma-Fiorentina fa ancora discutere tra rigori e bestemmie. Iachini: “Azione viziata da deviazione dell’arbitro” (foto Ansa)

Roma-Fiorentina è destinata a far discutere a lungo tra rigori dubbi e bestemmie. Iachini ha protestato focalizzando la sua attenzione su un altro aspetto: “L’azione del secondo rigore della Roma è stata viziata da un tocco dell’arbitro”.

Passi il primo rigore (in effetti il fallo di Lirola su Peres è abbastanza netto…) ma non il secondo… in casa viola non vogliono farsi una ragione del rigore che ha consegnato alla Roma la vittoria. 

La rabbia della Fiorentina era già stata percepita in campo visto le numerose bestemmie al momento dell’assegnazione del secondo rigore di giornata ai giallorossi. 

Iachini fornisce un ulteriore spunto di riflessione polemizzando su un tocco dell’arbitro che avrebbe viziato l’azione sul nascere. Ecco le sue dichiarazioni a Sky Sport.

“Non voglio parlare del contatto che ha portato al secondo rigore della Roma, voglio dire che l’azione è stata viziata sul nascere da un tocco dell’arbitro.

In questi casi, a prescindere da come si sviluppa l’azione, il regolamento parla chiaro. L’azione va interrotta immediatamente e la palla va scodellata. 

Io ho esagerato con le proteste, ed in questo ho sbagliato. Ma ho chiesto semplicemente all’arbitro di andare a rivedere l’azione al var. Così si sarebbe accorto del suo tocco e non avrebbe assegnato il rigore alla Roma”.