Roma, Fonseca: “Under? Politica e calcio da separare”. Dzeko convocato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2019 18:14 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2019 18:14
Roma Fonseca Under Dzeko convocato ma gioca Kalinic

Roma, Fonseca nella foto Ansa

ROMA – “Il post pubblicato da Under su Instagram con il saluto militare e le bandiera della Turchia? Non rivelerò quello che ci siamo detti all’interno della squadra, però posso dire che stamattina ho letto un’intervista di Valdano in cui parlava della situazione catalana e spiegava che calcio e politica non devono dormire nello stesso letto. È un’espressione che condivido, e anzi per me calcio e politica sono due cose ben distinte e separate che non devono neppure entrare nella stessa casa. Non mi piace mischiare questioni politiche con la nostra professione”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, durante la conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Marassi con la Sampdoria.

C’è anche Edin Dzeko nella lista dei convocati diramata dal tecnico della Roma, Paulo Fonseca, per l’impegno di domani a Marassi con la Sampdoria. Il bosniaco la scorsa settimana è stato operato allo zigomo e da qualche giorno si allena con una speciale mascherina protettiva. Dopo la rifinitura di Trigoria l’allenatore portoghese ha sciolto la riserva decidendo di convocare il centravanti che, a questo punto, si candida per giocare dal primo minuto contro i blucerchiati.

“Ci vuole un soffio di vento positivo”. Claudio Ranieri vuole partire da qui per il debutto della Sampdoria, tempo permettendo. Il neo mister blucerchiato chiede aiuto anche ai tifosi: “Ci devono spingere e magari perdonare gli errori che saranno fatti. Una cosa ho detto alla squadra: si può sbagliare ma voglio immediatamente la reazione”.

    Il tecnico non si sbilancia sul modulo (ma potrebbe essere il 4-3-1-2 usato gli anni scorsi da Marco Giampaolo) e ammette che in questi giorni “sono stato un po’ psicologo e un po’ allenatore. La cosa importante è il feeling tra me e i ragazzi, le premesse ci sono. Sono molto contento di quello che si sta instaurando”.

Le premesse ci sono tutte, adesso l’esame Roma può dire molto: “I giallorossi li conosco benissimo, spero di averli spiegati bene anche alla squadra”, sorride sir Claudio che domani festeggerà 68 anni al cospetto della sua Roma: “Sarà sicuramente un’emozione ma la mia testa è solo per i tifosi: voglio farmi volere bene da loro” (fonte Ansa).