Roma-Gasperini, il tecnico non smentisce ma “Comunicherò la mia decisione a fine campionato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 maggio 2019 17:29 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2019 17:29
Roma-Gasperini, il tecnico non smentisce ma "Comunicherò la mia decisione a fine campionato"

Roma-Gasperini, il tecnico non smentisce ma “Comunicherò la mia decisione a fine campionato”. Foto ANSA/TELENEWS

BERGAMO – “Io col presidente Percassi ho deciso di fare il punto della situazione a campionato finito, cosa che capita ogni anno. Non farò mai niente che non sia condiviso con lui: passo prima dal presidente”. Gian Piero Gasperini, alla vigilia della sfida in casa della Juventus, si sofferma sulle voci che lo vorrebbero già sulla panchina della Roma, pur senza nominarla. Il tecnico non ha smentito questo trasferimento ma ha deciso di comunicare la sua decisione a fine campionato.

Gasperini ha smaltito la delusione per aver perso la finale di Coppa Italia.

Il tecnico dell’Atalanta assicura di aver smaltito la delusione della partita con la Lazio di mercoledì: “Psicologicamente ne siamo usciti vincitori, Bergamo e tutta l’Italia hanno la sensazione di quanto è successo – spiega -. Abbiamo cancellato la finale di Coppa Italia perché abbiamo altri traguardi, mentre per la Lazio era l’ultima chance. Ora ci giochiamo i punti per l’Europa League o la Champions League”.

 “Questa cosa non l’avevo vista, è brutta, bruttissima. E’ un episodio gravissimo. Capirei non ci fosse la Var, potrei giustificare l’arbitro… Dalla panchina non me n’ero accorto nemmeno io, i giocatori me lo avevano detto ma pensavo che fosse uno dei tanti falli di mano involontari che in campionato hanno causato rigori inesistenti. Così invece si va in direzione esattamente contraria”.

5 x 1000

Gian Piero Garperini ha perso le staffe rivedendo al rallentatore il fallo di mano del laziale Bastos, peraltro già ammonito, avvenuto quando il risultato della finale di Coppa Italia era ancora sullo 0-0. Se sanzionato, oltre al rigore contro, il fallo avrebbe lasciato la Lazio in 10 per quasi un’ora (fonte Ansa).