Delirio Roma, la città sogna lo scudetto: Toni e De Rossi in trionfo a Ponte Milvio

Pubblicato il 28 Marzo 2010 13:16 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2010 13:50

Entusiasmo alle stelle nella Capitale, perfino nei seggi elettorali dove fin dalle prime ore del mattino invece che delle consultazioni regionali in corso si è parlato in prevalenza di Roma-Inter e dei sogni scudetto dei tifosi giallorossi.

Scene di gioia travolgente si sono svolte fin dalla scorsa notte, in particolare nella zona di Ponte Milvio, punto della ‘movida’ romana: i tre giocatori Toni, De Rossi e Riise si sono presentati in un ristorante facendo accorrere le migliaia di giovani che in quel momento si trovavano nella piazza di fronte al ponte dei lucchetti dell’amore.

Si sono viste persone letteralmente arrampicate sui cancelli del ristorante, mentre si levavano cori da stadio al grido di «vinceremo il tricolore».

Impossibile per le auto passare e conseguente traffico impazzito. Scene di delirio popolare, e gente in piazza, con sventolio di bandiere, anche a Testaccio, tradizionale ‘covo’ della tifoseria romanista.

E l’euforia viaggia anche nell’etere: una delle emittenti locali che tratta spesso delle vicende giallorosse, TeleRadio Stereo, sta ricevendo da questa mattina alle 10 una lunghissima serie di telefonate di persone che inneggiano al successo della loro squadra sull’Inter e sognano il tricolore, «perchè adesso è lecito sognare».

Hanno però chiamato anche dei laziali per ricordare che sarà proprio la squadra biancoceleste il vero ‘arbitro’ dello scudetto 2010, perchè potrebbe, secondo questi suoi sostenitori, farsi battere dall’Inter (e oggi dal Milan) ma poi ovviamente dare tutto nella stracittadina contro i cugini giallorossi.

Fare gli scongiuri, anche per i conduttori romanisti, è stato d’obbligo.