Roma-Juve, Luis Enrique: "Dimissioni? Continuerò finché non sarò un problema"

Pubblicato il 12 Dicembre 2011 23:35 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2011 23:52

ROMA, 12 DIC – ''Se faccio una riflessione penso che gli ultimi due allenatori della Roma hanno presentato le dimissioni: quando ho detto mai dire mai e' perche' nel calcio e' cosi'. Ma oggi ho sentito la fiducia dei tifosi, e su quella della societa' per il progetto nessun dubbbio: io continuero' a lavorare finche' non saro' un problema per la societa' ''.

Dopo il positivo pari con la Juventus il tecnico della Roma Luis Enrique e' soddisfatto per il ritrovato feeling con la squadra e con i tifosi.

E non si preoccupa piu' di tanto per l'arrabbiatura di Osvaldo al momento della sostituzione. ''Osvaldo arrabbiato? non succede niente, lui e' cosi', e' un ragazzo bravissimo, non succede nulla. E' normale che lui esca arrabbiato, e' questo che voglio io, e' normale che sia arrabbiato se pensava di poter fare meglio''.

''Io sentivo che il rigore era gol ma Buffon e' stato grandissimo – aggiunge il tecnico della Roma ai microfoni di Sky – la Juve e' uno squadrone, e' una squadra di livello altissimo. La Roma oggi ha fatto uno sforzo in piu', speriamo di continuare cosi'. Tutto il reparto di centrocampo ha fatto benissimo, quasi tutta la partita abbiamo limitato Pirlo''.