Roma-Lazio, derby curve vuote: ultras continuano diserzione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2015 14:13 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2015 14:13
Roma-Lazio, derby curve vuote: ultras continuano diserzione

La Curva Sud della Roma vuota quest’anno in campionato (foto Ansa)

ROMA – Derby senza curve a Roma: prosegue lo sciopero della Curva Sud (quella della Roma) e di quelli della Lazio (che si posizionano in Curva Nord). Le due tifoserie stanno protestando contro la decisione di dividere i settori con delle barriere divisorie. La posizione dei romanisti (anche considerato il derby) era nota già da tempo, per cui c’era curiosità su cosa avrebbero deciso i cugini biancocelesti.

La Curva Nord della Lazio ha mantenuto la propria posizione e diserterà il derby con la Roma per protesta nei confronti delle norme di sicurezza adottate dal prefetto Franco Gabrielli. Ad oggi, infatti, nel settore solitamente occupato dallo zoccolo duro della tifoserie biancoceleste, sono stati venduti soltanto 300 tagliandi.

“Allo stato attuale sono 2.660 i biglietti venduti – precisa il responsabile della biglietteria della Lazio, Angelo Cragnotti, intervenendo alla radio societaria – 300 in curva, 100 in Monte Mario e il resto nel Distinto Nord Ovest. Oltre alla curva, dunque, ci sarà un altro settore della Lazio vuoto (distinti Nord Est, ndr). Vi ricordo che per curva e distinti c’è tempo fino a domani sera”.

In merito alla possibilità che i tifosi si ritrovino all’esterno dello stadio per seguire insieme la stracittadina alla radio, regna invece un po’ di confusione. “Abbiamo deciso di andare ma restiamo fuori? O entriamo in distinti?”,chiede qualcuno in uno dei tanti forum laziali. “Spero di non restare da solo alle 11 a Ponte Milvio”, l’auspicio di un supporter. “Sul tutti fuori sono d’accordissimo. Basta che non facciamo cazzate”, gli risponde un altro.