Roma-Lazio: Florenzi, De Rossi, Maicon saltano derby?

di redazione blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2015 17:58 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2015 17:58
Roma-Lazio: Florenzi, De Rossi, Maicon saltano derby?

De Rossi e Garcia nella foto Ansa

ROMA – Bastava vedere i giocatori scesi in campo stamattina dopo Roma-Bayer per capire l’emergenza in cui si trova Garcia per preparare il derby di domenica.

Chi ha giocato ieri ha fatto lavoro in palestra, Totti e Strootman hanno continuato con i loro programmi personalizzati, Florenzi, Maicon e De Rossi hanno fatto fisioterapia, Pjanic si è allenato senza forzare tanto domenica non ci sarà per squalifica. Ne parla Chiara Zucchetti in un articolo sulla Gazzetta dello Sport.

Ecco perché per la Roma diventa prioritario recuperare Seyodou Keita: assente dalla partita contro il Carpi del 26 settembre per una lesione muscolare, il maliano si allena regolarmente da una settimana e Garcia farà di tutto per metterlo in campo contro la Lazio.

Chi non ci sarà sicuramente è Maicon, che si è fermato per un problema alla coscia sinistra. Il brasiliano tornerà dopo la sosta, e la Roma spera già a Bologna, mentre Florenzi, che lasciando lo stadio ha detto: “Mi sono fermato prima di farmi male”, ha un dolore al polpaccio destro. Anche per lui, come per Maicon, il responso ufficiale arriverà nelle prossime ore, ma oggi a Trigoria filtrava un piccolo ottimismo.

Anche De Rossi è a forte rischio: il problema alla coscia sinistra si trascina dalla sfida con l’Empoli, ieri è rimasto in campo perché la Roma aveva terminato i cambi, non ci fosse l’emergenza (e l’avversario non si chiamasse Lazio) non giocherebbe sicuramente, domani proverà anche lui a recuperare per essere convocato sabato.

Vista la situazione, detto che Szczesny, Manolas, Rüdiger e Digne giocheranno sicuramente, a destra al momento c’è Torosidis, a centrocampo Nainggolan e Keita, davanti si va verso i 3 trequartisti Gervinho, Iago Falque e Salah dietro a Dzeko. L’egiziano è uno dei più stanchi, ma farà l’ultima sforzo, perché in questo momento la Roma non può fare a meno delle sue giocate.