Roma, lite Manolas-Pjanic nello spogliatoio. E Gervinho…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2015 11:53 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2015 11:53
Miralem Pjanic (foto Ansa)

Miralem Pjanic (foto Ansa)

ROMA – Al termine della brutta partita contro il Bate Borisov, come racconta la Gazzetta dello Sport, nello spogliatoio della Roma è scoppiata una discussione tra Miralem Pjanic e Kostas Manolas. I due, dopo il fischio finale hanno iniziato a discutere mentre scendevano le scalette che dal campo di gioco portano agli spogliatoi.

La discussione, poi, è continuata nel tunnel con “toni sempre più alti – scrive la Gazzetta – che presto diventano insulti, rigorosamente in lingua italiana”. La discussione sarebbe sorta per la cattiva gestione del pallone da parte di Manolas nelle fasi finali di gioco. E la discussione, poi, nello spogliatoio sarebbe trascesa: “Secondo voci non confermate, i due avrebbero alzato ancora di più il tono della discussione, tanto che sarebbe servito l’intervento di un dirigente per sedare la lite”.

Davide Stoppini della Gazzetta poi parla anche del caso Gervinho:

(…) Scorie di una serata incredibile, cominciata nella maniera meno logica possibile. La gestione di Gervinho aveva già destato non poche perplessità, tanto che più di un giocatore sarebbe rimasto colpito in maniera negativa. Garcia avrebbe infatti lasciato all’ivoriano, già sostituito sabato scorso a Torino per un problema al retto femorale, l’ultima decisione sull’impiego. Ecco perché contro il Bate in campo, a prepararsi con i titolari, c’era anche Iturbe. Più o meno a metà riscaldamento Gervinho ha detto no: mano alzata e pacche sulla spalla di Iturbe, che certo non sarà sceso in campo motivato nel migliore dei modi. Ma il nodo principale resta la gestione di Gervinho dal punto di vista medico. Spia, non la prima peraltro, di una distanza di vedute evidente – o perlomeno di una comunicazione insufficiente – tra l’allenatore e l’attuale staff, scelto in prima persona la scorsa estate dal presidente Pallotta. Il tutto in attesa della prossima puntata: per Gervinho ieri non sono stati necessari esami particolari. Filtra ottimismo, al San Paolo sarà almeno tra i convocati. Quello che succederà poi, chissà.