Roma-Liverpool: James Pallotta sotto inchiesta Uefa. Criticò l’arbitro e invocò la Var

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 maggio 2018 13:44 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2018 14:41
Roma-Liverpool: James Pallotta sotto inchiesta Uefa. Criticò l'arbitro e chiese la Var

Roma-Liverpool: James Pallotta sotto inchiesta Uefa. Criticò l’arbitro e chiese la Var

ROMA – “Condotta inappropriata”. È questa l’accusa che l’Uefa muove a James Pallotta, protagonista al termine della gara col Liverpool di un duro sfogo con cui ha chiesto l’introduzione della Var dopo essersi lamentato per le decisioni arbitrali Pallotta: “Inappropriata avvenute nella semifinale di ritorno di Champions League all’Olimpico.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

La Commissione disciplinare, etica e di controllo dell’Uefa ha aperto un procedimento nei confronti del presidente della Roma che sarà trattato nel corso della riunione in programma il prossimo 31 maggio.

A fine maggio oltre a Pallotta verrà valutata dalla Commissione disciplinare dell’Uefa anche la società giallorossa chiamata a rispondere di accensione di fumogeni (stessa accusa mossa anche al Liverpool), organizzazione insufficiente e scale bloccate.

Pallotta: “Inappropriata è la condotta dell’Uefa”. “Sono sorpreso dall’apertura di questo procedimento disciplinare. Per me è la condotta Uefa ad essere inappropriata”. James Pallotta risponde così all’ANSA alla decisione dell’Uefa di deferirlo. Pallotta è anche scettico riguardo al procedimento contro la Roma per organizzazione insufficiente: “Cosa ne penso? Sto morendo dalle risate. Autorità, Coni e Roma hanno garantito una professionalità che non ho mai visto in nessun evento sportivo. Non potremmo essere più orgogliosi dei nostri fan e della città”.