Roma: è morto “er Mortadella”, storico ultrà giallorosso

Pubblicato il 14 Febbraio 2011 11:58 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2011 12:03

ROMA – E’ morto dopo una lunga malattia a Fabrizio Carroccia, detto “er Mortadella”, storico ultrà dell’As Roma. Carroccia aveva 46 anni. Era stato soprannominato “er Mortadella” perchè aveva avuto un infortunio al dito di una mano che dopo l’intervento di ricucitura era rimasto segnato.

Fabrizio Carroccia, ex impiegato nella ditta di recupero crediti del padre, è stato al centro di molti episodi burrascosi del calcio italiano. Vera anima del tifo giallorosso, ideatore delle più belle iniziative del tifo organizzato d’Italia, Carroccia era tanto conosciuto in Curva Sud quanto misterioso nei suoi rapporti con i potenti del calcio.

Andava in tribuna Vip, a vedere Juventus-Inter, con i biglietti regalati da Luciano Moggi. Era amico di Lippi, di Mazzone, ma nemico di Sensi. Era stato sfiorato dalle intercettazioni legate agli scandali nel calcio e famosa divenne una foto di lui accanto al designatore degli arbitri Baldas.

Fu protagonista di una storica dichiarazione del presidente Figc dell’epoca (fine anni ’90) Nizzola: “Non conosco il signor Mortadella”. I funerali martedì alle 15,30 presso la chiesa del Verano.