Roma-Napoli sospesa due minuti per cori contro i napoletani

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Novembre 2019 16:42 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2019 16:42
Roma Napoli sospesa cori dicriminazione territoriale napoletani

L’arbitro Rocchi ha sospeso Roma Napoli per due minuti per cori di discriminazione territoriale nei confronti dei napoletani (foto Ansa)

ROMA – La partita di Serie A tra la Roma e il Napoli, che ha aperto l’undicesima giornata del campionato italiano di calcio, è stata sospesa per due minuti, dal 67′ al 69′, per cori di discriminazione territoriale di alcuni tifosi della Roma nei confronti dei napoletani. Questi supporters giallorossi hanno offeso i napoletani con cori del tipo “Odio Napoli”, “Napoli m…” e “Napoli colera”. 

Prima di questa sospensione, l’arbitro Rocchi aveva già chiesto allo speaker dello Stadio Olimpico di diffondere un messaggio audio dove si invitavano i tifosi di casa di non intonare più questi cori offensivi, pena la sospensione della gara. Nonostante l’annuncio dello speaker, questi cori non si sono interrotti e l’arbitro Rocchi ha deciso di intervenire in prima persona interrompendo la gara. 

Durante questa interruzione, lo speaker dello Stadio Olimpico ha ripetuto l’annuncio precedente. Così, dopo due minuti, al 69′ la gara è ripresa regolarmente ed è terminata senza altri intoppi.