Roma, Petrachi: “Zaniolo e Florenzi ad oggi non sono sul mercato. Ho sgridato Nicolò per farlo crescere”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Luglio 2019 18:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 18:40
Roma, Petrachi: "Zaniolo e Florenzi ad oggi non sono sul mercato. Ho sgridato Nicolò per farlo crescere"

Il direttore sportivo della Roma Gianluca Petrachi nel corso della conferenza stampa di presentazione di Spinazzola. Foto
ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA – Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Leonardo Spinazzola, il ds della Roma Gianluca Petrachi ha parlato anche del mercato dei giallorossi. Petrachi ha parlato in maniera approfondita di Zaniolo e Florenzi. Le sue dichiarazioni sono state riportate dal Corriere dello Sport.

“Io ho sgridato come un padre di famiglia Zaniolo, con tutto l’affetto di questo mondo, per farlo rientrare ad avere la testa sulle spalle e si è parlato subito di averlo messo in vendita e questo non è vero. Io devo lavorare per cercare di far rendere al meglio Zaniolo, il mio lavoro non si limita al calciomercato, ho un contatto diretto con i miei calciatori.

Li vedo tutti i giorni, come fratelli, mi sento ancora gli scarpini addosso. Se su ogni parola si monta su qualcosa non va bene.Non ho detto quelle parole in conferenza per venderlo. Non ho mai messo in vendita Zaniolo. Si pensava che la Juventus non vendesse mai Zidane, ma poi l’ha fatto. Zaniolo, oggi, non è sul mercato. Bisognerà valutare tutto, ma bisogna essere chiari.

Ho parlato allo stesso modo di Baldini, che può essere una risorsa per Petrachi. Nell’ultima settimana sono tornate delle chiacchiere, ed è l’ultima volta che ne parlo. Se io faccio una trattativa e mi rendo conto che magari Baldini ci ha lavorato diversi anni e conosce i vertici e serve una clausola rescissoria per portarlo via (mi riferisco ad Alderweireld) Franco può essere di supporto alla Roma.

Io mi avvalgo delle sue qualità, perché ci si può basare, è di supporto, d’aiuto. Se vogliamo dire che lui fa il mercato della Roma, è un errore, non mi piacciono gli equivoci. Nel caso specifico di Alderweireld poteva essere un’idea per risparmiare, ben venga se domani Franco ci dice che possiamo prenderlo senza clausola. Grazie e complimenti, è stato d’aiuto alla Roma.

Florenzi è il capitano della Roma, non l’ho mai messo sul mercato. Non ho chiamato nessuno per dire che è in uscita, se arrivano offerte si valutano, ma generalmente i punti fermi li conosciamo bene, ma non vale sbandierarli ai quattro venti e non serve alimentare cose inutili” (fonte Il Corriere dello Sport).