Roma, Sebino Nela ingaggiato per ricucire rapporti con ultrà

di redazione blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2015 17:44 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2015 17:48
Roma, Sebino Nela ingaggiato per ricucire rapporti con ultrà

Nela nella foto Ansa

ROMA – Ventitrè anni dopo la AS Roma richiama Sebino Nela. E lo fa per affidargli una missione di estrema delicatezza, nel tentativo di ricucire il rapporto ai minimi storici tra la tifoseria a la società di James Pallotta.

Tecnicamente, il suo nuovo incarico si archivierà con il termine inglese “Supporter Liaison Officer” (in breve, SLO), un ruolo recentemente istituito dalla Fifa. Ne parla La Gazzetta dello Sport in un articolo che riportiamo di seguito per la nostra rassegna stampa online.

Già a breve Sebino Nela potrà essere annunciato ufficialmente come nuovo dirigente. A lui il presidente James Pallotta affida un delicato lavoro di natura diplomatica per curare e favorire i rapporti tra la società e il mondo della tifoseria. Soprattutto in una città così passionale come Roma e, a maggior ragione, in questo periodo caratterizzato dalla frattura tra la tifoseria e la società. Non a caso Pallotta ha preferito affidare questo incarico a una vecchia bandiera giallorossa come Sebino Nela, ancora molto amato dai tifosi e al quale anche il cantautore Antonello Venditti ha dedicato la canzone “Correndo correndo”. Nela, con la Roma, ha vissuto pagine indimenticabili da calciatore in una cavalcata cominciata nel 1981 e conclusasi nel 1992.