Roma-Smalling, è giallo sul contratto. Il documento che manca per l’ufficialità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2020 20:58 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2020 20:58
Roma-Smalling

Roma-Smalling, è giallo sul contratto. Il documento che manca per l’ufficialità (foto ANSA)

Smalling, è giallo sul contratto: manca un documento obbligatorio. La Lega calcio non ufficializza l’acquisto.

Chris Smalling sembra vicinissimo ad un ritorno alla Roma. Sembra perché ci sarebbe stato un “intoppo” nel deposito del contratto del calciatore.

Sky Sport prova a spiegare la situazione. Per i trasferimenti internazionali, si deve attendere prima l’ok della Figc e poi quella della Lega, una procedura che richiede più tempo del previsto, ma quel che è importante è che il documento sia stato inviato prima delle 20.

Ad aggiungere ulteriori dettagli è SportItalia. Secondo la tv, al deposito del contratto mancherebbe il documento dell’indice di liquidità che va depositato assieme all’accordo.

Il documento in questione è obbligatorio da allegare al contratto ufficiale. Senza questo il contratto non può essere considerato valido perché incompleto.

Secondo Filippo Biafora su TeleRadioStereo, il documento in questione sarebbe stato girato solo dopo le ore 20, a chiusura di calciomercato.

Le cifre dell’operazione Smalling-Roma

L’entourage del calciatore conferma che il trasferimento è “completato al 1000%” e che domani Smalling sarà a Trigoria per allenarsi.

Secondo John Solano di RomaPress, Friedkin e la società stanno parlando con la Lega in merito al deposito del contratto di Smalling. All’ascolto c’è anche un avvocato del presidente americano.

Il giornalista di Sky Sport Angelo Mangiante fornisce ulteriori dettagli dell’operazione, sempre se andrà in porto.

La Roma verserà nelle casse dello United 15 milioni più bonus e l’inglese firmerà un contratto quadriennale – anziché triennale, come precedentemente circolato – a 3 milioni di euro a stagione. (fonte TELERADIOSTEREO)