Roma-Spal streaming – diretta tv, dove vederla (Serie A)

Pubblicato il 1 dicembre 2017 20:00 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2017 20:02
ROMA-spal-streaming-diretta

Roma-Spal streaming – diretta tv, dove vederla (Serie A) ANSA

Roma-Spal, partita valida per il campionato italiano di calcio di Serie A, IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC.

Roma-Spal CLICCARE QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA PARTITA – Roma-Spal (orario 18:30), partita valida per il campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario), verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium e in diretta streaming su SkyGo e Premium Play. Queste due applicazioni sono riservate agli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium.

Ecco le formazioni ufficiali:

Roma: Alisson; Alessandro Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini, Gonalons, Strootman; Under, Dzeko, Stephan El Shaarawy. All: Eusebio Di Francesco.

Spal: Gomis; Cremonesi, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Viviani, Rizzo, Mattiello; Bonazzoli, Paloschi. All: Semplici.

 

“Schick  titolare? Oggi farò le mie scelte, vedremo poi  se partirà dal primo minuto o se entrerà a gara in corso. Sono contento che si sia allenato con continuità e senza problemi, le sue qualità le consociamo. C’è una chance anche per Under: giocherà o lui o Schick”.

Queste le parole di Eusebio Di Francesco alla vigilia dell’anticipo di campionato dell’Olimpico con la Spal. Partita in cui mancherà invece Nainggolan: “Sicuramente non verrà convocato per via di un affaticamento dovuto alle tante partite giocate – dice Di Francesco -. Perotti? Anche lui deve essere valutato, decideremo oggi senza rischiare niente. Difficilmente sarà in campo dal primo minuto, valuteremo se portarlo in panchina”.

Assente, ma per squalifica, anche De Rossi espulso a Marassi. “Come ho gestito il caso di Daniele? Per prima cosa gli ho dato uno schiaffo – rivela il tecnico -, lo stesso che lui ha dato a Lapadula… Al di là delle battute, credo che abbia sbagliato anche se non è la prima volta che succede, ma con me personalmente è la prima volta che accade. Si è scusato pubblicamente, e nei momenti di difficoltà le persone non vanno abbandonate ma aiutate”.

L’allenatore della Roma si sofferma sul discorso disciplinare: “C’è un regolamento della società e uno interno allo spogliatoio condiviso, fatto da me assieme ai giocatori, e Daniele pagherà le conseguenze. Ci saranno dei provvedimenti come è giusto che sia, poi però si riparte da zero con maggiore attenzione negli atteggiamenti perché non ci possiamo più permettere di fare determinati errori”.