Roma, Spinazzola risponde all’Inter: “Io rotto? Una follia. Sto benissimo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Gennaio 2020 21:07 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2020 21:07
Roma, Spinazzola risponde all'Inter: "Io rotto? Una follia. Sto benissimo"

Roma, Spinazzola nella foto Ansa

GENOVA- Leonardo Spinazzola, dopo alcuni giorni di polemiche per il suo mancato trasferimento all’Inter in cambio di Matteo Politano, è tornato alla Roma, ha giocato subito, ha propiziato un’autorete di un avversario ed è risultato il migliore in campo di Genoa-Roma. Poi si è sfogato ai microfoni di Sky Sport: “L’Inter non mi ha preso perché sono rotto? Una follia, sto benissimo fisicamente e oggi l’ho dimostrato. Sono felice di restare alla Roma”. Riportiamo di seguito, la sua intervista a Sky Sport. 

Una settimana piena di emozioni

Si, è stata una settimana bella intensa. Volevo giocare una grande partita, volevo vincere, ho fatto tutte e due ed è un bene. Adesso, pensiamo mercoledì alla Juve, poi c’è il derby, una settimana molto importante per tutti.

 

Hai dimostrato che alla Roma puoi dare il tuo contributo

Si, ma ogni giocatore vuole il meglio per se. Poi, quando dai il meglio per te stesso, anche per la squadra, dai il massimo. Ogni giocatore vuole vincere, vuole essere sempre al 100% e aiutare la squadra. Oggi sono soddisfatto.

 

Stai bene fisicamente; come hai vissuto questi giorni?

Io sto bene, è follia. Un giocatore della Nazionale , che ha girato per le squadre, adesso sono alla Roma, mi sembra una follia che io sia rotto. Oggi era importante. Ho corse tanto, mi sono allenato in palestra anche a Milano da solo e appena sono tornato a Roma mi sono subito allenato per non perdere l’allenamento.

 

Non male anche la settimana che sta arrivando; Spinazzola ci sarà con la maglia della Roma?

Si, si. Ormai sono alla Roma, sto alla Roma. Penso solo a questa settimana, fondamentale per tutti noi, perché incontriamo delle grandissime squadre, che sono in un grandissimo momento, piene di giocatori fortissimi, Quindi, dobbiamo stare molto attenti e da domani prepareremo queste partite.

 

Dopo quello che è avvenuto, qualcuno ti ha deluso?

Ma no. Penso che il direttore (Petrachi, ndr) ha già parlato e io non voglio andare più avanti. Ormai penso alla Roma, penso a me stesso, non sono questi i grossi problemi. Abbiano tutto dalla vita e dobbiamo solo ringraziare.