Roma

Roma, è countdown Juve: Salah tenta il recupero

Roma, è countdown Juve: Salah tenta il recupero

Roma, è countdown Juve: Salah tenta il recupero (Ansa)

ROMA – Si è già perso il derby con la Lazio e la sfida col Milan, di marcare visita anche in occasione del confronto diretto con la Juventus non ci pensa proprio. Per questo Mohamed Salah sta tentando di mettere a segno uno dei suoi sprint per bruciare le tappe e recuperare in tempo per farsi convocare da Spalletti a Torino.

Il conto alla rovescia è scattato ieri, con l’egiziano che a Trigoria è tornato a correre a distanza di undici giorni dal brutto infortunio alla caviglia destra (lesione del compartimento legamentoso esterno con associato interessamento del piano muscolo-tendineo antero-laterale).

Per lo staff medico giallorosso, che ha impostato un protocollo riabilitativo tra campo e palestra con una prognosi di tre settimane, è ancora prematuro ipotizzare un suo impiego allo Juventus Stadium, ma Salah vuole provare ad esserci (aumenterà i carichi di lavoro in settimana per tornare in gruppo), e di certo Spalletti tifa per lui dopo aver visto fermarsi Bruno Peres (gli esami cui è stato sottoposto il terzino brasiliano hanno confermato il trauma distrattivo-distorsivo alla caviglia sinistra, ma escluso la presenza di fratture ossee).

Il tecnico, d’altronde, già all’indomani dello stop dell’egiziano non aveva escluso un suo rientro per l’impegno con i bianconeri. “E’ chiaro che Momo non ci sarà al derby, e probabilmente neanche alla prossima” disse a 24 ore dalla stracittadina, dando per scontato il forfait pure col Milan.

Proprio alla vigilia della gara coi rossoneri, poi, ha aggiunto un altro passaggio abbastanza indicativo: “Devo chiedere al medico, ma se Salah recupera lo porto anche domani. Se è in grado di fare anche solo 20 minuti io lo convoco”. Insomma, Spalletti spera fino all’ultimo di poter avere nel suo arco un’altra freccia a disposizione con cui colpire la squadra di Allegri, “cliente scomodo” da battere per puntare al titolo.

“E’ chiaro che diventa un’occasione fenomenale e irripetibile – ha confessato dopo il successo sui rossoneri -. Da ora si pensa alla Juve, è giusto così. Sarà un pensare intenso, continuo. La squadra ha la possibilità di confrontarsi e deve andarci con la convinzione di essersi meritata questa possibilità e di giocarsela fino in fondo”.

Di sicuro a centrocampo avrà un’alternativa in più visto che Paredes è più vicino al rientro di quanto non lo sia Salah. In attacco, inoltre, tornerà Totti che sta smaltendo i postumi del virus influenzale che lo ha costretto a saltare il Milan.

To Top