Calciomercato, ecco come giocherà la Roma con Mattia Destro: Totti non si tocca

Di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 luglio 2012 9:51 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 9:51

Mattia Destro (LaPresse)

CALCIOMERCATO ROMA – Ad ore è attesa la fumata bianca: Mattia Destro sarà un calciatore della Roma. L’operazione di calciomercato sarà resa possibile da diversi fattori.

La Roma è la società che si è mossa prima e con maggiore convinzione per Destro. I giallorossi hanno stretto un ottimo rapporto collaborativo con Enrico Preziosi dopo gli affari Tachtsidis e Bertolacci.
Preziosi inizialmente aveva l’intenzione di cedere Destro ad una squadra del nord ma nessuna delle tre big del calcio italiano ha palesato l’intenzione di acquistare il ragazzo.

La Juventus ha preferito Manolo Gabbiadini dell’Atalanta nelle vesti di giovane dal grande futuro, l’Inter ha scelto l’esperienza di un altro genoano, Rodrigo Palacio ed il Milan non può presentare ai suoi tifosi Destro al posto di Ibrahimovic.

Destro era a metà tra il Siena ed il Genoa ma le due società hanno raggiunto un accordo nel tardo pomeriggio di ieri per far passare il calciatore interamente ai rossoblù.

E’ stata decisiva la volontà di Massimo Mezzaroma. Il presidente del Siena è un grande tifoso della Roma e ha ammesso pubblicamente di voler cedere il calciatore alla squadra di Zeman.

La trattativa non è ancora andata in porto perchè la Roma sta cercando un accordo con il calciatore per l’ammontare dell’ingaggio ma a breve anche questo ostacolo sarà oltrepassato.

Mattia Destro è un calciatore ideale per il 4-3-3 di Zdenek Zeman, lo ha ammesso lo stesso allenatore dell’As Roma.  Destro e Totti promettono gol e spettacolo insieme. Ecco la probabile formazione della Roma con Mattia Destro in campo.

ROMA (4-3-3): Lobont, Piris, Burdisso, Castan, Taddei, De Rossi, Pjanic, Bradley, Totti, Destro, Lamela. Allenatore: Zeman.

Questa è solo un’ipotesi perchè Mattia Destro può ricoprire tutti e tre i ruoli dell’attacco ma abbiamo diversi elementi per credere che alla fine verrà schierato nel ruolo centrale al posto di Osvaldo.

Zeman considera Francesco Totti un titolare inamovibile e in queste prime tre uscite, soprattutto contro il Rapid Vienna, lo ha convinto nella posizione di esterno sinistro.

Zeman conta molto nell’estro di Erik Lamela. L’argentino è stato il migliore nei test atletici di Riscone di Brunico e non può essere svalutato con la panchina.