Calciomercato Roma, Sabatini “mani di forbice”: tagliati ben 43 giocatori

Pubblicato il 14 agosto 2012 11:05 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2012 11:06
Sabatini_Roma

Sabatini (LaPresse)

CALCIOMERCATO ROMA – Da quando è arrivato a Trigoria, nel giugno del 2011, Walter Sabatini ha rivoluzionato la formazione giallorossa. Tante le “entrate” ma tante anche le “uscite”: ben 43 tagli tra addii definitivi, prestiti, comproprietà e rescissioni. C’è anche chi ha fatto una “toccata e fuga”, come Gago, Heinze e Kjaer, o come Josè Angel, voluto da Luis Enrique e poi “silurato” da Zeman. Lo sfoltimento della rosa ha fatto guadagnare, o meglio, risparmiare alle casse societarie una cifra vicina ai 20 milioni di euro.

Come riportato da LaRoma24.it, “tra giugno e agosto, tra prestiti, svincoli e cessioni a titolo definitivo sono 43 i giocatori che hanno detto addio (o arrivederci). E già la prossima settimana all’elenco potrebbe aggiungersi Stefano Okaka, che potrebbe accasarsi al Parma. E l’addio dei ‘grandi esclusi’, se da una parte non ha portato denaro fresco in cassa, ha comunque abbasato notevolmente la spesa per gli ingaggi. Tra quelli più elevati spiccavano i 4,6 milioni lordi percepiti da Juan e i 3,2 di Pizarro, seguiti dai 2,3 di Brighi e Borini e i quasi due milioni che la società non dovrà versare a Simplicio. In totale, considerando solo la prima squadra, il ‘tesoretto’ sfiora i 20 milioni. Con le ultime cessioni la Roma ha infatti risparmiato sugli stipendi 19,7 milioni. Un dato che potrebbe ulteriormente aumentare se verrà cercata una sistemazione per altri due giocatori dall’ingaggio pesante, Marco Borriello (5,2) e Simone Perrotta (2,6).”

Questo il risparmio con i tagli degli ingaggi in prima squadra: Juan (4,6 mln lordi), Pizarro (3,2), Brighi (2,3), Borini (2,3), Simplicio (1,8), Greco (1,25), Josè Angel (1,25), Heinze (1,2), Curci (1,1) e Rosi (0,7).