Juventus-Roma, Spalletti amaro: “Ne usciamo male, sono animali in difesa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 dicembre 2016 11:36 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2016 11:37
Juventus-Roma, Spalletti amaro: "Ne usciamo male, sono animali in difesa"

Juventus-Roma, Spalletti amaro: “Ne usciamo male, sono animali in difesa” (La Gazzetta dello Sport)

TORINO – La Roma è uscita con le ossa rotte dalla sfida contro la Juventus. I bianconeri hanno vinto 1-0 e sono in fuga per lo scudetto a +7 sui giallorossi. Luciano Spalletti ha commentato con amarezza questo ko ai microfoni della Gazzetta dello Sport:

«Il discorso scudetto sarà aperto finché non ci sarà l’aritmetica a condannarci. Chi è che direbbe: “Arrendiamoci” prima di essere preso prigioniero? Certo, da questa sconfitta ne usciamo malissimo, per recuperare bisognerà essere bravi. Stavolta la Juve è stata migliore, più forte di noi. Hanno avuto più forza nei duelli individuali. Ora avranno la possibilità di gestire con tranquillità il vantaggio».

«Volevo arrivare fino al 50’ e poi provare a cambiare la partita. Noi però non sappiamo lottare come loro, per questo potevamo metterla sul piano della velocità. Invece è venuta fuori una partita di duelli e su questo qualcosa ci manca per essere come loro. Quando c’è da lottare forte non siamo all’altezza. Per intenderci, Salah non terrebbe la palla alla bandierina come ha saputo fare Dybala alla fine».

«Nella ripresa siamo stati bravissimi a soffocare le loro ripartenze, ma c’è mancata qualità nelle scelte. Siamo stati un po’ arruffoni. Nelle ultime due partite abbiamo finalizzato meno, però non mi preoccupa. Dal punto di vista della personalità, poi, quando siamo andati a pressare, ad accettare gli uno contro uno, i miei mi sono piaciuti, ma l’abbiamo fatto solo quando la Juve era in vantaggio. Certo, ci è mancata anche un po’ di fortuna, in due o tre episodi potevamo fare di più, ma non siamo stati ordinati. Il rimpianto è per i dieci minuti, dove si doveva reggere botta dal punto di vista fisico e non ce l’abbiamo fatta, ma i bianconeri sono degli animali».