Roma-Milan streaming e diretta tv, dove vederla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 dicembre 2016 22:22 | Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2016 22:23
Roma-Milan streaming - diretta tv, dove vederla

Roma-Milan streaming – diretta tv, dove vederla

ROMA-MILAN IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC – ROMA-MILAN, partita valida per la sedicesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario), verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium alle ore 21,00 e in diretta streaming su SkyGo e Premium Play. Queste due applicazioni sono riservate agli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium.

ROMA-MILAN ORE 21.00.
Roma: Szczesny; Manolas, Fazio, Antonio Rudiger; Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan; Perotti, Edin Dzeko;

Milan: Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Pasalic, Locatelli, Bertolacci; Niang, Lapadula, Suso;

LE ULTIME
Qui Roma: la notizia dell’ultima ora è il forfait di Totti: il capitano non sarà a disposizione per un forte virus intestinale. Cancellate le due giornate di stop a Strootman che sarà regolarmente in campo. Recupera Bruno Peres, che aveva ricevuto una botta alla coscia in Europa League. Emerson a sinistra in difesa. El Shaarawy con Nainggolan e Perotti dietro Dzeko.

Qui Milan: Bonaventura e Bacca non recuperano e sono fuori dalla lista dei convocati. Montella lancia Bertolacci a centrocampo. In attacco sorpresa Honda al posto di Niang.

Il derby fa parte del passato, la Juventus è il futuro. E per arrivarci al meglio la Roma deve riuscire a concentrarsi sul presente. “Dobbiamo vincere assolutamente col Milan, ora” dice Luciano Spalletti alla vigilia della sfida dell’Olimpico coi rossoneri, ricordando alla sua squadra il dovere di “dare peso a tutte le partite allo stesso modo, senza andare a rivangare su cose passate o guardare a quello che accadrà tra un mese. Nel calcio il momento è ora, è la partita che giochi”. Partita che non vedrà tra i protagonisti capitan Totti, fermato da un virus intestinale. “Francesco ha la febbre alta, è impossibile recuperarlo” spiega il tecnico, che invece ritrova Bruno Peres. Il brasiliano si giocherà con El Shaarawy la maglia lasciata libera dall’infortunato Salah, che a sorpresa punta addirittura a rientrare in tempo per la scontro diretto di sabato allo Juventus Stadium.

Appuntamento che però Spalletti cerca di tenere il più lontano possibile dalla testa della squadra. “Noi vogliamo essere quelli che hanno vinto contro il Milan, non l’anti-Juventus. I bianconeri li affrontiamo dopo e se ne parlerà in quella settimana – sottolinea -. Battere il Milan diventa fondamentale per la nostra classifica e per la nostra identità, per quelli che sono i nostri obiettivi. Poi vedremo che scenario si apre. Parlare dei futuri avversari è una cosa che non ha senso se non fai bene nel presente”.

“Noi vogliamo vincere assolutamente col Milan” aggiunge Spalletti, prima di replicare a Montella: “I favoriti siamo noi. Lo ha detto Montella che noi siamo costruiti per vincere e loro no”. Il tecnico rossonero ha anche dichiarato che alla Roma se potesse toglierebbe proprio Spalletti.

“E io al Milan toglierei lui perché Roma e l’Olimpico sono casa sua. Lui conosce bene tutto e poi ci tornerà da allenatore, sicuramente. E sarà un grande allenatore per la Roma – le parole del toscano -. Per ritirargli la palla, è vero che la Roma è stata costruita per vincere mentre il Milan no. Per cui il fatto che le due formazioni siano appaiate in classifica evidenzia il vero valore degli allenatori: io sto facendo una cosa normale, lui sta facendo cose straordinarie. Tra i due, in questo momento qui, è lui quello bravo. E in futuro lo sarà ancora di più, perché ho letto anche che mi ha perdonato… Mi fa piacere, d’altronde è più facile capire i genitori quando lo si diventa”.