Roma tappezzata di striscioni contro Pallotta. E spunta una croce nella sede dell’Eur

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 maggio 2019 11:52 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2019 12:23
Roma tappezzata di striscioni contro Pallotta. Croce nella sede dell'Eur

Roma tappezzata di striscioni contro Pallotta. Croce nella sede dell’Eur (foto archivio Ansa)

ROMA – L’addio di De Rossi è stato una pugnalata nel cuore dei tifosi della Roma che si è andata ad aggiungere ad una stagione che sta terminando nel peggiore dei modi, senza Champions League. I tifosi giallorossi hanno tappezzato la città di striscioni contro Pallotta. «Un presidente maiale e una società incompetente. DDR per sempre nel cuore della tua gente», questo è il testo di uno striscione apparso a Campo Testaccio, cuore del tifo giallorosso. Poche ore dopo, nella nuova sede della Roma all’Eur, è stata realizzata una croce con uno scotch su una vetrata ed è stata appesa una bandiera americana al contrario. 

Roma, contestazione dei tifosi dopo l’addio burrascoso di Daniele De Rossi. 

La contestazione nei confronti di Pallotta va avanti da mesi ma ora è più decisa che mai. I tifosi giallorossi non hanno gradito il modo in cui è stato cacciato Daniele De Rossi. Già cacciato, come detto dallo stesso calciatore, senza giri di parole, nella conferenza stampa di addio.

Daniele De Rossi era una delle ultime bandiere del calcio italiano ed è stato avvisato del mancato rinnovo solamente a due giornate dal termine del campionato. E’ finita così, nel peggiore dei modi, una lunga militanza che andava avanti da 18, lunghissimi, anni. 
Fonte: Il Messaggero, articolo di Gianluca Lengua.