Romania-Spagna, minuto di silenzio per la figlia di Luis Enrique rovinato dagli ultras di casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2019 8:54 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2019 10:37
Romania-Spagna, minuto di silenzio per la piccola Xana rovinato dagli ultras di casa

Luis Enrique, ex ct della nazionale spagnola (foto ANSA)

BUCAREST – In occasione della partita fra Romania e Spagna valida per le qualificazioni a Euro 2020, vinta dagli iberici per 2-1, è stato osservato un minuto di silenzio prima del fischio d’inizio in ricordo della piccola Xana, la figlia di 9 anni di Luis Enrique scomparsa la scorsa settimana per un tumore.

Il minuto di silenzio però, mentre le due formazioni e gran parte del pubblico erano in silenzio, è stato rovinato da alcuni ultrà della Romania, che hanno acceso bengala e lanciato petardi sul terreno di gioco, mentre urlavano a gran voce a sostegno della propria Nazionale. Un bruttissimo comportamento che vale la pena di rimarcare. (fonte EUROSPORT)