Ronaldinho addio Fluminense, contratto già rescisso

di redazione blitz
Pubblicato il 29 Settembre 2015 19:18 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2015 19:18
Salito alla ribalta sulla panchina del Varese, nel 2011 Sannino approda in serie A sulla panchina del Siena centrando la salvezza. Nell'estate del 2012 approda a Palermo ma a metà settembre è già esonerato. Ritorna da Zamparini a marzo 2013 ma non riesce ad evitare la retrocessione in B dei rosanero. Nel luglio del 2013 passa al Chievo sempre in A ma a novembre viene esonerato. A dicembre sempre del 2013 va in Inghilterra nel Watford subentrando a Zola dove chiude la stagione nel torneo di Seconda Divisione. Nel settembre del 2014 Sannino torna in Italia a Catania in serie B. Ma dura poco e il 18 dicembre si dimette.

Ronaldinho nella foto LaPresse

RIO DE JANEIRO, BRASILE – E’ durata meno di tre mesi l’esperienza di Ronaldinho al Fluminense, squadra della serie A di calcio brasiliana: il giocatore ha rescisso il contratto firmato lo scorso luglio e con scadenza a dicembre 2016.

L’ex campione di Barcellona e Milan ha giocato con la maglia della squadra carioca appena nove partite e nelle ultime tre è stato sempre sostituito, mostrando una pessima condizione fisica.

“Ho indossato questa maglia con molto orgoglio”, ha scritto Ronaldinho, 35 anni, sulla sua pagina Facebook, ringraziando il presidente Peter Siemsen, il tecnico Eduardo Baptista e i tifosi.