Ruben Loftus-Cheek, il calciatore che ha rischiato di morire tre volte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 novembre 2017 6:39 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2017 19:43
RUBEN

Ruben Loftus-Cheek

LONDRA – Quando si dice essere protetti da una buona stella: Ruben Loftus-Cheek è uno dei brillanti protagonisti del calcio britannico ma il suo destino avrebbe potuto essere diverso: il centrocampista del Crystal Palace, in prestito dal Chelsea, ha sfiorato per ben tre volte la morte.

La sua villa a Cobham, Surrey, per due volte nel giro di pochi giorni, è stata colpita da un fulmine e la proprietà da 1.8 milioni di sterline, è rimasta quasi distrutta.

Non solo, 12 anni fa quando ancora viveva a Swanley, Kent, mentre guardava un temporale, un fulmine ha colpito il telaio metallico della finestra a cui era affacciato ma, per sua fortuna, è sopravvissuto.

Il 21enne centrocampista di origini giamaicane, quando lo scorso anno il fulmine colpì l’abitazione era fuori: i vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente nella casa dove vive con la madre, dopo che la dépendance con camera da letto e palestra, è stata colpita da un fulmine che aveva scatenato un incendio.
Per domare le fiamme e salvare l’edificio che aveva subito notevoli danni al tetto e gran parte della camera da letto, i pompieri hanno impiegato sei ore.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other