Amore in vasca: ad agosto “sposami”, a novembre addio

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2015 6:27 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2015 9:18
Ruffini-Ponselè, niente matrimonio per i due nuotatori

Ruffini-Ponselè, niente matrimonio per i due nuotatori

ROMA – Che teneri, così giovani e con quella proposta di matrimonio così originale, in mondovisione. Ma non c’è spazio per il lieto fine per i nuotatori Simone Ruffini e Aurora Ponselè. I due hanno infatti appena annunciato che non si sposeranno, con un comunicato molto breve e che non contiene nessun altro dettaglio. Come stanno le cose non si sa, La Stampa intanto ricorda la curiosa proposta di matrimonio:

È piena estate, a Kazan si stanno disputando i mondiali di nuoto. È sabato primo agosto e l’Italia può festeggiare l’impresa di Simone Ruffini, medaglia d’oro nella 25 km, impreziosita dal bronzo di Matteo Furlan. L’entusiasmo è alle stelle, ma le sorprese non sono ancora finite. Dopo che gli è stata messa la medaglia al collo, l’occhialuto orgoglio azzurro fa comparire un foglio bianco con su scritto a pennarello «Aurora mi vuoi sposare?».

Il messaggio è per Aurora Ponselè, compagna di Nazionale, ma anche marchigiana come Simone. Lui di Tolentino, lei di Fano. L’immagine fa il giro del mondo, è l’apoteosi del romanticismo, sono giovani, sportivi, belli e bravi. Aurora accetta, il sogno d’amore diventa concreto come una bracciata in acqua. La data non viene stabilita, ma i due si sposeranno. Le ragazze sognano un principe azzurro capace di un simile gesto: vuoi avermi in sposa?