Ryder Cup, spettatrice colpita dalla pallina: ha perso l’uso dell’occhio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2018 12:11 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2018 12:11
Ryder Cup, spettatrice colpita dalla pallina: ha perso l'uso dell'occhio (foto d'archivio Ansa)

Ryder Cup, spettatrice colpita dalla pallina: ha perso l’uso dell’occhio (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Corine Remande, golfista dilettante di 49 anni, ha perso l’uso dell’occhio destro dopo essere stata colpita da una pallina durante gli incontri di Ryder Cup a Guyancourt, vicino a Parigi, lo scorso fine settimana.

La donna era stata colpita in pieno volto dopo un colpo sbagliato dallo statunitense Brooks Koepka (che si è poi scusato pubblicamente) al par 4 della buca 6, nel match d’apertura tra Usa ed Europa.

E ora la donna ha intenzione di denunciare gli organizzatori dell’evento. 

Un portavoce della Ryder Cup ha dichiarato oggi che “è doloroso venire a sapere che qualcuno possa aver subito conseguenze a lungo termine per il colpo di una pallina”.

“Lo spettatore colpito alla 6/a buca durante le gare di venerdì – si legge in un comunicato – è stato curato immediatamente dai primi accorsi e portato in ospedale. Siamo stati in contatto con la famiglia collaborando per il trasferimento a Lione. Continueremo ad offrire appoggio fino a quando sarà necessario”. La Ryder Cup precisa che “colpi di pallina sono un evento fortuito per gli spettatori ma questo tipo di incidente è estremamente raro”.

“Possiamo confermare – aggiunge l’organizzazione – che ‘fore’ (l’avvertimento al pubblico che la pallina è in volo, ndr) è stato gridato diverse volte ma ci rendiamo conto di quanto sia difficile sapere dove e quanto ogni pallina cade se ti trovi nel pubblico”.