Matteo Salvini: “Higuain mercenario. Piatek al Milan? Sono felice perché è un comunitario”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2019 22:02 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2019 22:02
Matteo Salvini: "Higuain mercenario. Piatek al Milan? Sono felice perché è un comunitario"

Matteo Salvini: “Higuain mercenario. Piatek al Milan? Sono felice perché è un comunitario”
ANSA / MATTEO BAZZI

MILANO – Dopo le critiche a Gattuso dopo Lazio-Milan, il vicepremier Matteo Salvini è tornato a parlare dei rossoneri di cui è tifosissimo durante la visita ad un gazebo a Milano. “Sono felice della partenza di Higuain. L’attaccamento alla maglia è fondamentale. Se n’è andato e abbiamo vinto, quindi vada altrove – ha detto rispondendo a una domanda -. Non dico di Higuain, ma i mercenari in politica e nel calcio non mi piacciono”. Le piace Piatek? “Mi piace molto. Poi è un comunitario”, ha concluso scherzando.

Higuain: “E’ un sogno giocare in Premier, Sarri è il mio maestro”

“Giocare in Premier è una opportunità che non potevo perdere”: si presenta così Gonzalo Higuain, neo attaccante del Chelsea, nell’intervista al sito del club londinese. A convincerlo del trasferimento ha giocato un ruolo fondamentale il suo ex tecnico, Maurizio Sarri, “l’allenatore che, nella mia carriera, è riuscito a prendere il meglio da me come giocatore. Quell’anno insieme è stato fantastico e in gran parte è stato grazie a lui, quindi venire a lavorare di nuovo con lui è stato molto importante per me.

Voglio tornare a quel livello. Ho sempre desiderato giocare in Premier ma fino ad ora non si è presentata un’opportunità così concreta, quindi è qualcosa che non mi sarei mai perso. È una grande sfida venire a giocare in Premier. Il Chelsea è una squadra meravigliosa, una squadra che ha sempre avuto grandi giocatori, quindi è un vero sogno per me venire a giocare in questo campionato”.