Sampdoria-Atalanta, Marino protesta: “Fallo di Ferrari su Barrow era da rosso”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 10 Novembre 2019 18:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2019 18:36
Sampdoria Atalanta Marino Fallo Ferrari Barrow era espulsione

Sampdoria Atalanta, Umberto Marino protesta a nome della società

GENOVA – L’Atalanta alza la voce. Dopo il pareggio di Genova contro la Sampdoria, Umberto Marino si è presentato ai microfoni di Sky Sport per protestare contro l’arbitro a nome dell’Atalanta: “Visto che parlano tutti, lo facciamo anche noi. Perché se l’Atalanta sta sempre zitta pensano che va tutto bene. Dopo la gara contro la Lazio ha parlato il mister, oggi parlo io a nome della società. Il fallo di Ferrari su Musa Barrow era da cartellino rosso.

Questo episodio ha condizionato la partita. Le altre squadre protestano sempre, noi stiamo sempre zitti ma la nostra pazienza ha un limite. Se l’arbitro avesse mostrato il rosso al calciatore della Sampdoria, la gara sarebbe sicuramente cambiata.

L’arbitro può avere una giornata storta come un calciatore che sbaglia un gol ma in epoca di var non è accettabile che i suoi assistenti non lo correggano. Cosa stavano facendo i suoi assistenti? A cosa serve allora il VAR? Cosa stavano guardando nella stanza del VAR? E’ un peccato che questo episodio abbia penalizzato l’Atalanta. Ci sarebbe piaciuto giocare con il rosso a Ferrari, sono certo che la gara sarebbe cambiata”.