Sampdoria: Damsgaard, Askildsen e Thorsby febbricitanti restano a casa. Incubo Covid-19 per la Sampdoria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Marzo 2021 14:12 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2021 14:12
Sampdoria: Damsgaard, Askildsen e Thorsby febbricitanti restano a casa. Incubo Covid-19

Sampdoria: Damsgaard, Askildsen e Thorsby febbricitanti restano a casa. Incubo Covid-19 (foto Ansa)

La Sampdoria alle prese con l’incubo Covid. Un calciatore, positivo, è già fermo ai box. Altri tre, parliamo di Damsgaard, Askildsen e Thorsby, febbricitanti, sono stati rimandati a casa. Ora resta da capire se sia Covid o meno. 

Del calciatore positivo non si conosce l’identità ma lo si è capito (come spiega Repubblica) dall’elenco dei convocati per il derby: la lista, infatti, non prevedeva Torregrossa (forfait già annunciato) e il terzo portiere Letica, su cui a questo punto si sono dirottati i sospetti.

Resta quindi un po’ di apprensione in casa blucerchiata.

Genoa-Sampdoria 1-1, parla Claudio Ranieri: “Non è stato un derby scintillante”

“Avevamo iniziato bene, poi ci siamo un attimo smarriti. Per la fretta di andare troppo in velocità abbiamo sbagliato l’ultima giocata. Poi la partita è stata, oserei dire, pari. Due squadre che cercavano l’affondo senza rischiare più del dovuto. C’è riuscito il Genoa prima e poi noi siamo riusciti a pareggiare la gara. Non è stato un derby scintillante, ma, sarò pesante nel dirlo, ma un derby senza tifosi penso sia una delle cose più brutte che si possa vedere nel calcio”.

Ha ottenuto la reazione richiesta dai giocatori? “Sì. Io cerco sempre di stimolare la squadra. Venivamo da due sconfitte e dovevamo riportare qualcosa in classifica. Un punto va bene, tre sarebbero stati meglio però credo che per l’andamento della gara, del derby credo che un punto per uno vada bene a tutti e due. Quagliarella mi ha chiesto la sostituzione. Ha preso un colpo durante gli allenamenti e più passava il tempo e più il polpaccio gli faceva male. Allora la pura che potesse succedere qualcosa di più serio”.