--

Sampdoria, lite tra Cassano e Garrone: i tifosi “scelgono” il presidente

Pubblicato il 29 Ottobre 2010 19:42 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2010 19:51

Il diverbio Garrone-Cassano non ha lasciato indifferente la tifoseria blucerchiata. I primi a parlarne sono stati i soci del Sampdoria Club “Gianni De Paoli” di Lavagna (Genova), il club che assegna il premio diventato, proprio per l’assenza di Cassano, il “casus belli”. Attraverso una nota ufficiale infatti i soci hanno voluto manifestare ”totale solidarietà con la Società U.C. Sampdoria ed il Suo Presidente, nulla avendo da recriminare in merito alla vicenda. Chiunque fomenti ed alimenti l’inutile diatriba strumentalizzandola e creando ‘un caso’ per la mancata partecipazione del numero 99, lo fa a titolo personale e non è autorizzato a parlare a nome del nostro Club”.

Sui vari forum di discussione dedicati alla Sampdoria ed ai suoi tifosi c’è molta cautela sull’argomento, ma tutti concordano sul fatto che, se dopo due giorni dalla società non è ancora arrivata la smentita, probabilmente qualcosa è successo veramente.

La maggior parte dei supporters blucerchiati preferisce astenersi dal commentare il fatto in attesa di comunicazioni ufficiali, anche se oggi, al campo d’allenamento Mugnaini, tra la cinquantina di tifosi presenti, in maggioranza pro Garrone, la parola “scuse” era la più replicata. In molti infatti si sono trovati d’accordo sul fatto che se veramente Cassano avesse mancato di rispetto al Presidente Garrone allora le scuse sarebbero d’obbligo.

A dimostrare la maggiore vicinanza della tifoseria al proprio presidente che a Fantantonio sono le percentuali del sondaggio proposto dal sito de “Ilsecoloxix”: alla domanda su chi avesse ragione tra Garrone e Cassano ben l’80% ha votato a favore del presidente.