Sampdoria, Sabatini si è dimesso dopo una lite furibonda con Ferrero

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 aprile 2019 18:47 | Ultimo aggiornamento: 20 aprile 2019 18:48
Sampdoria, Sabatini si è dimesso dopo una lite furibonda con Ferrero

Sampdoria, Sabatini si è dimesso dopo una lite furibonda con Ferrero. Foto
ANSA/SIMONE ARVEDA

BOLOGNA – Brutta lite tra Walter Sabatini e Massimo Ferrero al termine di Bologna-Sampdoria 3-0. Il direttore sportivo è sceso negli spogliatoi e ha iniziato a prendersela pesantemente con l’allenatore Giampaolo ed i calciatori dopo il pesante ko di Bologna. A quel punto, Ferrero è intervenuto a gamba tesa a difesa dell’allenatore e dei calciatori. Dopo un duro botta e risposta tra ds e presidente, Walter Sabatini ha deciso di presentare le sue dimissioni da direttore sportivo della Sampdoria. 

Sampdoria, Walter Sabatini non è più il direttore sportivo: ha presentato le dimissioni. 

Walter Sabatini non è più uomo mercato della Sampdoria: il dirigente ha rassegnato le dimissioni in seguito a una discussione con patron Ferrero, in seguito al ko per 3-0 dei blucerchiati a Bologna. Le dimissioni arrivano al termine di una settimana in cui tanto Sabatini quanto Osti, altro dirigente della Sampdoria, sono stati accostati al club rossoblù in vista della prossima stagione.

Bologna-Sampdoria 3-0, brutto risveglio per i blucerchiati dopo la vittoria nel derby.

 Il Bologna causa un brutto risveglio alla Sampdoria. I blucerchiati sognavano un successo al Dall’Ara per cullare l’idea di un piazzamento che vale l’Europa. Giampaolo lo aveva detto chiaramente: è decisiva per continuare a collare un sogno. La squadra non è riuscita nell’impresa, non è stata in grado di fare il salto di qualità e di maturità.

Ha tenuto un tempo, poi un pasticcio tra Audero e Tonelli, un eurogol su punizione di Pulgar e una grave incertezza di Audero su conclusione di Orsolini hanno dato il successo al Bologna con la Sampdoria che è stata in partita solo nella prima fase della gara.
Fonte: Ansa.