Scoperta la malattia scambiata per il Morbo di Lou Gehrig: non è la sclerosi laterale amiotrofica

Pubblicato il 17 agosto 2010 19:42 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2010 0:52

Lou Gherig

Lou Gehrig, il famosissimo giocatore di baseball che ha dato il nome alla stessa malattia di cui morì nel 1941 – scientificamente la ‘sclerosi laterale amiotrofica’ che induce progressiva paralisi motoria – potrebbe in realtà essere stato stato vittima di una patologia ben diversa. Si tratterebbe di un morbo sinora non riconosciuto dalla scienza ma che – secondo un nuovo studio americano – darebbe gli stessi effetti della sclerosi amiotrofica laterale e occorrerebbe però con particolare frequenza tra atleti e soldati colpiti da traumi alla testa.

Il rapporto pubblicato sulla rivista specializzata ‘Journal of neuropathology & experimental neurology’ rivela come ricercatori della Boston University e del Veteran medical center di Bedford in Massachusetts hanno scoperto la patologia in tre atleti che erano stati incorrettamente diagnosticati portatori del morbo di Lou Gehrig.

Nel midollo spinale dei tre malati gli studiosi hanno individuato la presenza ad altissimi livelli di due proteine che non appaiono nell’organismo dei malati del morbo di Lou Gehrig. Queste due proteine compromettono la funzionalità dei nervi e ”appaiono aver raggiunto la colonna vertebrale delle tre vittime in seguito a incidenti subiti al cervello”. Il rapporto precisa quindi di aver osservato ”per la prima volta tangibilmente che i traumi al cervello possono risultare in una malattia che causa degenerazione motoria e neurologica ed è diversa dalla sclerosi amiotrofica laterale”.