Sanseverinese (seconda categoria lucana): mister esonerato, la squadra lascia in blocco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2019 14:21 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019 14:21
Sanseverinese: ammutinamento dopo la cacciata del tecnico

Calcio giocato, l’ammutinamento dei giocatori della saseverinese (foto Ansa)

ROMA – E’ tempo di ammutinamenti. Dopo il clamoroso rifiuto dei calciatori del Napoli a proseguire il ritiro, dal calcio dilettantistico è arrivata la scelta inaudita di una squadra al completo. La Sanseverinese, prima in classifica nel girone C della seconda categoria lucana, ha appena esonerato l’allenatore, mister Antonio Mitidieri, alla vigilia della partita con lo Sporting Lucania. 

La squadra in blocco, 13 giocatori, per solidarietà, semplicemente hanno detto basta. Non giochiamo più. Perché quello di Mitidieri è un esonero incomprensibile. A cominciare dall’ottimo rendimento della squadra.

“Una scelta senza senso del presidente mette fine a un progetto che quest’anno vedeva la nostra squadra tra le favorite alla vittoria del campionato di Seconda Categoria. Con la squadra in testa al campionato, 9 punti in 4 partite, dopo un’amichevole vinta 2-1 contro una squadra di Prima Categoria, decide di punto in bianco di porre fine al mandato tecnico di mister Mitidieri. 13 elementi della squadra insieme ad altri componenti della dirigenza hanno deciso di non continuare il progetto sportivo a causa dell’ingiustificata decisione presidenziale. Ci scusiamo con gli sponsor, con i tifosi, con la cittadinanza e tutti coloro che ci hanno sostenuti fino a questo momento, che con un contributo morale, affettivo ed economico hanno sposato il nostro progetto. Riporteremo lo sport a San Severino, lo sport che appartiene alla gente, fatto di passione, solidarietà, umiltà, aggregazione, spirito di sacrificio e soprattutto di rispetto, tutti valori che ci contraddistinguono. Grazie di cuore a tutti”. (fonte Sportavellino.it)