Sarri esonerato dalla Juventus: Pochettino già contattato, ma il sogno è Zidane

di Alessandro Avico
Pubblicato il 8 Agosto 2020 14:57 | Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2020 20:16
Sarri esonerato dalla Juventus, Champions e non gioco fatali all'allenatore

Sarri esonerato dalla Juventus, Champions e non gioco fatali all’allenatore (foto Ansa)

La Juventus ha deciso di esonerare Maurizio Sarri. Tornano Allegri o Conte? Contattato Pochettino ma il sogno resta Zidane.

Maurizio Sarri esonerato. Non è una decisione che coglie di sorpresa in quanto il tecnico toscano, arrivato in bianconero la scorsa estate, paga l’uscita negli ottavi di Champions League contro il Lione e un gioco che non ha mai convinto del tutto tifosi e società.

Agnelli aveva detto che avrebbe preso qualche giorno per decidere, invece a meno di 24 ore dall’eliminazione con il Lione ha già scelto. 

Per conservare il posto a Sarri non è bastato vincere lo scudetto, il nono consecutivo. La prematura uscita dalla Champions ha convinto il club a cambiare guida tecnica.

Sarri esonerato, chi sarà il nuovo allenatore?

Circolano già molti nomi. Si parla di un possibile ritorno di Massimiliano Allegri, manche di Antonio Conte. Il primo non allena da un anno, il secondo con la sua Inter è arrivato a un punto dalla Juve campione d’Italia e ai quarti di Europa League. 

Ma ci sono anche dei nomi nuovi. Oltre a Pochettino e Simone Inzaghi, c’è quello di Zinedine Zidane. L’attuale allenatore del Real Madrid è da sempre legato all’ambiente juventino e i tifosi lo sognano già da prima che arrivasse Sarri. Sarebbe l’allenatore ideale per vincere la Champions League visto quello che è riuscito a fare con il Real.

Ma arrivare a Zidane è difficile, il francese è legato da un contratto al Real Madrid e la sensazione, visti i tempi dell’esonero di Sarri, è che la Juve voglia scegliere in fretta.

Ecco perché l’arrivo di Pochettino (già contattato e arrivato in finale di Champions con il Tottenham lo scorso anno) appare più fattibile e immediato. Il 19 settembre riparte la stagione e la Juventus vuole già da subito scegliere il nuovo allenatore per preparare tattiche e strategie di mercato. In alternativa anche un Allegri bis sarebbe fattibile ma dopo cinque anni di Juve c’è da chiedersi se il toscano sia ancora fortemente motivato per ripartire dai bianconeri. 

Quel che per ora è certo è che Sarri sembra non essere mai stato l’allenatore adatto alla Juventus. Gioco mai esistito, scudetto vinto con sofferenza e soprattutto tante partite perse e tanti gol presi. Una cosa che alla Juventus non succede quasi mai e per questo non si poteva far finta di niente. Ecco perché le sorti di Sarri erano appese alla Champions, obiettivo fallito contro una squadra sulla carta più che abbordabile. 

Il comunicato della Juventus sull’esonero di Sarri.

“Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano”.