Sarri-Juventus, tifosi Napoli: “Dedica Europa League? Chi tradisce non merita perdono”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Giugno 2019 19:07 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 15:23

NAPOLI – L’incubo dei tifosi del Napoli è diventato realtà, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore dei nemici di sempre della Juventus. Da “comandante” a traditore è un attimo. I tifosi partenopei hanno espresso la loro rabbia sui social network. Alcuni hanno scritto “Speravamo di morire prima…”, altri hanno commentato: “Ci sputiamo sulla dedica dell’Europa League, chi tradisce non merita perdono”. 

Insomma, come già accaduto per Higuain, anche per Sarri si sta passando dall’amore incondizionato all’odio più totale. Tipico di una piazza come quella napoletana che vive il calcio in maniera viscerale, sette giorni su sette, 24h su 24. Da quello che si legge sui social network, Sarri verrà accolto alla Higuain, come un traditore, dai suoi vecchi tifosi. 

Già Higuain, calciatore che Sarri ha sempre difeso dalla contestazione dei tifosi del Napoli. Il nuovo allenatore della Juventus ha speso sempre parole di elogio per Higuain e per quello che gli aveva dato durante la permanenza al Napoli. Queste dichiarazioni erano state perdonate a Sarri alla luce del rendimento del suo Napoli anche senza Higuain. 

Questa volta sarà molto difficile per l’ex allenatore del Chelsea farsi perdonare dalla sua vecchia gente. I tifosi del Napoli lo avevano “avvisato” arrivando fino a Figline Valdarno per appendere uno striscione fuori dall’abitazione del nuovo tecnico della Juventus con sopra scritto: “Comandante non tradire il tuo popolo, Napoli ti ama”. 

Nonostante l’attaccamento mostrato in passato per il Napoli, Sarri ha ceduto al corteggiamento della Juventus firmando un contratto triennale con i bianconeri dal valore complessivo di 18 milioni di euro (6 a stagione). Secondo quanto rivelato dal Chelsea, l’ex allenatore del Napoli avrebbe lasciato il club inglese per motivi personali (qui il comunicato della società di Londra). 

Nonostante il Chelsea abbia spiegato i motivi dell’addio dell’ex tecnico dell’Empoli, i tifosi del Napoli non lo hanno perdonato e sono pronti ad accoglierlo alla maniera di Higuain.