Sport

Sarri: “Il paragone con Sacchi è una offesa nei suoi confronti”

SARRI-PARAGONE-SACCHI

Sarri: “Il paragone con Sacchi è una offesa nei suoi confronti”
ANSA

NAPOLI – “Sulla carta il Manchester City dovrebbe vincerle tutte e chi fa punti contro di loro acquisisce una posizione di vantaggio nel girone. Ma è chiaro che la gara decisiva per noi sarà quella con lo Shakhtar” ha detto il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, alla vigilia della gara di Champions contro il Manchester City, analizzando la situazione del girone che vede gli inglesi a 9 punti, lo Shakhtar a 6 e il Napoli a 3.

Per la gara di domani Sarri non ha voluto rivelare quello che ha detto nello spogliatoio:

“Se parlassi in conferenza stampa come parlo alla squadra sarebbe un bip continuo” ha detto con un sorriso, spiegando poi: “Mi piacerebbe che domani fosse decisivo uno che non è mai alla ribalta, che uno che non ha mai segnato facesse il gol partita”.

Il paragone con Arrigo Sacchi:

” Paragone con Arrigo Sacchi? Beh, mi sembra un’offesa per lui. Parliamo di uno che ha cambiato il calcio per decine e decine di anni, ha vinto tutto e ha trasformato in campioni giocatori come Van Basten, Gullit, Baresi.

Tutti sono diventati grandi grazie ad Arrigo Sacchi. Se io invece mi ritirassi ora, resterei uno che non ha vinto nulla, e quindi forse non sarei ricordato da nessuno”

To Top