Serie A. Chievo-Sassuolo, il notiziario

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 ottobre 2014 23:52 | Ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2014 23:52
Serie A. Chievo-Sassuolo, il notiziario

Di Francesco (LaPresse)

ROMA – Notiziario di Chievo-Sassuolo. CHIEVO: IZCO LAVORA PER ACCELERARE IL RIENTRO.

Potrebbero essere più rapidi del previsto i tempi di recupero per Mariano Izco, centrocampista che il Chievo ha perso il 21 settembre nel finale della gara col Parma per un trauma contusivo alla coscia sinistra che ha generato nelle ore successive una sindrome compartimentale che ha richiesto l’immediato intervento chirurgico per drenare l’ematoma. Il rientro di Izco, previsto per fine novembre, potrebbe invece avere una leggera accelerata considerati i progressi degli ultimi giorni. Proprio Izco sarebbe un’addizione importantissima per la mediana di Maran, che fece dell’argentino un punto fermo del suo Catania. Anche oggi Izco, così come Botta, ha continuato nel suo ciclo di terapie alla ripresa degli allenamenti, stamattina a Veronello, in una seduta a porte chiuse che ha visto i giocatori impegnati a Palermo svolgere esercizi per lo più defaticanti ed altri un lavoro più intenso. Domani allenamento nel pomeriggio sempre a Veronello.

SASSUOLO: ANCORA KO CANNAVARO E ZAZA, RIENTRA VRSALJKO.

Ancora indisponibili Cannavaro e Zaza, in vista della trasferta sul campo del Chievo Di Francesco avrà quasi certamente a disposizione Vrsaljko. Il difensore croato era stato costretto a saltare l’impegno di martedì scorso contro l’Empoli per problemi muscolari e per questo era stato tenuto a riposo a titolo precauzionale. In questi giorni Vrsaljko si è allenato regolarmente e di conseguenza dovrebbe riprendere la maglia titolare al posto di Gazzola. Il resto non dovrebbe cambiare, con gli altri difensori, da sinistra Peluso, Terranova e Acerbi, i tre in mezzo Missiroli, Magnanelli e Taider e il solito tridente con Berardi e Sansone esterni e Floccari a prendere il posto di Zaza. Nella partitella di oggi con la Primavera hanno svolto lavoro differenziato Cannavaro, Zaza e Manfredini. Domani seduta pomeridiana a porte chiuse.