Sebastiano Esposito, chi è. Marotta: “E’ del 2002, ha grande talento ma lasciamolo in pace…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 Dicembre 2019 18:26 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2019 18:27
Sebastiano Esposito, chi è. Marotta: "E' del 2002, ha grande talento ma lasciamolo in pace..."

Sebastiano Esposito con la maglia dell’ Inter

MILANO – Prima della partita di Serie A tra l’Inter e il Genoa, l’amministratore delegato   dell’Inter Giuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Sky Sport del debutto da titolare del baby fenomeno del 2002 Sebastiano Esposito. Riportiamo di seguito, le sue dichiarazioni. 

Su Sebastiano Esposito e sul mercato di gennaio

Non bisogna caricarlo di pressioni, è un ragazzo molto giovane, del 2002, con orgoglio proviene dal settore giovanile. Non dobbiamo stare a giudicare lui, siamo in emergenza, lui risponde all’appello, sicuramente risponderà nel migliore dei modi nell’ambito dell’impegno e speriamo che possa dare anche in termini di qualità.

Per il resto la nostra strategia rimane la stessa, invariata, guardiamo al mercato di gennaio non tanto  come riparazione ma invece per cogliere quelle opportunità, a mio giudizio poche, che si possono presentare.

 

Cosa vi spingerà a gennaio a fare quello sforzo in più?

Noi vogliamo crescere sicuramente , abbiamo fatto questi sei mesi ad altissimo livello, in modo straordinario, vogliamo continuare in questa scalata o risalita, sappiamo che la rosa è un po’ ridotta, e di conseguenza se ci sono delle opportunità le cogliamo perché vogliamo sicuramente  essere competitivi. 

Sebastiano Esposito, chi è. Il baby bomber nerazzurro ha esordito in Europa League, lo scorso anno, ad appena 16 anni nel corso della sconfitta interna dell’Inter contro l’Eintracht Francoforte. Nel corso di questa stagione, ha esordito in Champions League a 17 anni, entrando in campo al 61′ di Inter-Borussia Dortmund al posto di un deludente Romelu Lukaku.

Esposito ha giocato molto bene, è riuscito a guadagnarsi anche un calcio di rigore all’81’ quando ha superato in velocità Hummels ed è stato steso dal centrale tedesco ma Martinez ha sbagliato dagli undici metri. 

Esposito è la stella del settore giovanile dei nerazzurri ma anche delle Nazionali Giovanili Italiane visto che ha realizzato la bellezza di 23 gol in 33 partite.  E’ un attaccante completo perché è alto 186 cm ma è anche molto veloce e forte tecnicamente (fonte Sky Sport).