Dire “Sei uno juventino” è un’offesa: punita società di calcio umbra

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Dicembre 2019 21:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2019 21:09
Dire "Sei uno juventino" è un'offesa: punita società di calcio umbra

Dire “Sei uno juventino” all’arbitro è una offesa per la federcalcio umbra (foto Ansa)

CASTIGLIONE DEL LAGO – Durante una partita del campionato giovanile under 15 regionale a1 dell’Umbria, i tifosi della squadra di casa, il Castiglione del Lago, hanno offeso l’arbitro dandogli dello juventino. Già, avete capito bene: offeso. Infatti il giudice sportivo della Federcalcio umbra ha ritenuto offensiva la frase “sei uno juventino”. Insomma, secondo la federazione umbra dare dello juventino ad una persona è un’offesa. 

Il giudice sportivo Marco Brusco ha inflitto alla società Sf Castiglione del Lago Asd una ammenda di 120 euro per la frase “sei uno juventino” rivolta dai suoi tifosi al direttore di gara.  

Nel provvedimento del giudice sportivo Marco Brusco è scritto che “per buona parte della partita” i tifosi della società “offendevano reiteratamente il direttore di gara con frasi come ‘sei un fallito, sei uno juventino, non sai fare niente, ecc…'”. L’arbitro le ha riportate nel suo referto a fine partita e quindi sanzionate, come riportato nel comunicato ufficiale del Comitato regionale Umbria della Figc, Lega nazionale dilettanti.

Le reazioni sui social network. Ovviamente i tifosi della Juventus non l’hanno presa bene mentre quelli delle altre squadre hanno battuto il “cinque virtuale” al giudice sportivo che ha preso questa decisione rivoluzionaria. Nessuno era mai stato punito per aver dato dello juventino ad un altro. Ma da oggi, forse, è una offesa. Almeno per la federazione calcistica dell’Umbria… (fonte corrieredellosport.it).