Sensi-Unicredit: Il 5 luglio si fa la storia della Roma

Pubblicato il 2 Luglio 2010 0:01 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2010 0:01

Cesare Ruperto

Il 5 luglio, nel bene o nel male, sarà una giornata storica nella storia della Roma.

Rosella Sensi e Unicredit andranno davanti al giudice Cesare Ruperto e comunicheranno la loro situazione: accordo raggiunto o rottura totale.

C’è la possibilità concreta che il 5 finisca l’era di Rosella Sensi come presidentessa della Roma. La società passerebbe nelle mani di Unicredit, delle banche, che cercherebbero un acquirente.

Francesco Angelini, Angelucci, Vinicio Fioranelli e altri sono alla finestra. Non è da escludere l’arrivo di “nuovi presunti acquirenti”.

Rosella Sensi può rimanere in sella? Si. Nel caso in cui trova un accordo con Unicredit cedendo alle banche altri suoi asset come i terreni di Torrevecchia o i possedimenti di Civitavecchia.