Serie A, Inter batte Verona e vola a +2 sulla Juve. Napoli contestato, solo 0-0 con Genoa

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Novembre 2019 22:56 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2019 8:47
Serie A Inter Verona Verre gol

Serie A, Conte e Lukaku nella foto Ansa

ROMA – L’Inter torna in vetta alla Serie A mentre il Napoli non riesce a scacciare la crisi ed esce dal campo tra i fischi dei suoi tifosi. I nerazzurri allenati da Antonio Conte hanno vinto 2-1 contro il Verona e si sono portati a più due sulla Juventus (i bianconeri potranno tornare in vetta battendo tra qualche ora il Milan allo Stadium). L’Inter era andato sotto nel punteggio per un rigore assegnato per un fallo di Handanovic su Zaccagni e trasformato da Verre. Nella ripresa, i nerazzurri hanno giocato una grandissima partita e hanno ribaltato il match con il colpo di testa di Vecino su cross di Lazaro e con la rete capolavoro di Barella, definita dall’ex centrocampista del Cagliari “la più bella della sua carriera”.

Continua la crisi profonda del Napoli. Per la squadra di Ancelotti si tratta della quinta partita consecutiva senza vittoria tra campionato e Champions. Solo 6 punti raccolti nelle ultime cinque di Serie A, con il primo posto momentaneamente lontano 12 punti.

Questo risultato negativo va a chiudere una settimana da incubo per il Napoli iniziata con le polemiche per il ritiro disertato dai calciatori campani, proseguita con la contestazione alla squadra nell’allenamento a porte aperte e conclusa con il deludente pareggio interno contro il Genoa e con i fischi alla squadra e al capitano Lorenzo Insigne

Chiude la giornata, il netto successo del Torino sul campo del Brescia con le doppiette del Nazionale Italiano Andrea Belotti e di Berenguer. Nel Brescia, prestazione da dimenticare per Mario Balotelli. L’attaccante non è stato convocato in Nazionale ed è stato bocciato anche dal neo tecnico del Brescia Fabio Grosso che lo ha accusato di “Non rincorrere l’avversario in fase difensiva…”. 

Serie A, risultati e marcatori degli anticipi della dodicesima giornata. 

Serie A, Napoli-Genoa 0-0.

Il Napoli cerca di scacciare la crisi di risultati con Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne; Lozano e Mertens. Assente Milik per infortunio. 

Il Genoa di Thiago Motta risponde con Radu; Ankersen, Romero, Zapata, Pajac; Cassata, Schone, Lerager; Pandev, Agudelo e Pinamonti.
Subito un gol annullato al Napoli al 2′. Mertens serve Lozano, il messicano perde tempo, arriva Insigne e  segna. Il gol non è valido perché l’azione era già stata fermata per il fuorigioco del calciatore messicano. 

Al 16′, il Napoli ha sfiorato la rete con Zielinski. Il gran destro dalla distanza del centrocampista polacco è stato deviato lateralmente da Radu. Altra occasione da gol per il Napoli al 24′, Mertens mette in porta Lozano con una giocata geniale ma il messicano è ancora una volta troppo lento e Romero riesce a fermarlo in calcio d’angolo. 

Al 31′, Pandev è stato servito al limite dell’area di rigore del Napoli da una bella giocata di Agudelo ma l’ex attaccante dell’Inter ha sparato in curva da due passi. Il primo tempo è terminato sul risultato di zero a zero.

I calciatori del Napoli sono apparsi scossi per la contestazione dei tifosi di casa. Gli attaccanti dei campani non hanno avuto la giusta tranquillità sotto porta. Il Genoa ha giocato in contropiede, in una di queste ripartenze ha sciupato una comoda occasione da gol con Pandev. 

Al 53′, Mertens ha cercato il gol con un gran destro da fuori area di rigore, Radu si è disteso a terra e ha bloccato la sua conclusione a rete. Genoa vicino alla rete al 63′, cross di Agudelo e conclusione a botta sicura di Pinamonti, Koulibaly ha salvato sulla linea di porta. 

Al 66′, il Napoli ha tolto Insigne per inserire in campo Elmas. Il capitano del Napoli è stato riempito di fischi, è stato il giocatore più contestato dai tifosi di casa.  Napoli vicino al gol al 70′, Mertens penetra in area e serve Fabian Ruiz, la conclusione rasoterra dello spagnolo è sventata da una bella parata di Radu.

All’87’, il Napoli ha creato la palla gol più importante della sua partita con Elmas. Il colpo di testa del macedone è stato respinto miracolosamente da Radu. E’ finita, zero a zero tra Napoli e Genoa. La squadra di casa è stata contestata pesantemente dai tifosi. 

Serie A, Inter-Verona 2-1, gol: Valerio Verre su rigore, Vecino e Nicolò Barella.

Inter a caccia della vetta della classifica con Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Lazaro, Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi; Lukaku e Lautaro. Il Verona, reduce dalla preziosa vittoria in chiave salvezza contro il Brescia,  risponde con Silvestri, Rrahmani, Empereur, Gunter; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Verre, Zaccagni e Salcedo.

Al 17′, il Verona ha sorpreso l’Inter. Zaccagni si è inserito tra le maglie della difesa nerazzurra ed è stato steso da Handanovic. Rigore al Verona. Verre ha spiazzato Handanovic e ha portato in vantaggio l’Hellas. Al 26′, Brozovic ha sfiorato il pareggio con un destro a giro che è uscito di un soffio.

Al 44′, Vecino ha calciato da posizione defilata. Silvestri ha compiuto una parata miracolosa ma per i calciatori dell’Inter la palla era entrata. Invece la Goal Line Technology ha evidenziato come la sfera non avesse varcato completamente la linea di porta. Verona in vantaggio a Milano a fine primo tempo. 

Pareggio dell’Inter al 65′. Gran gol di testa di Vecino su cross di Lazaro. Al 79′, Lukaku è stato messo in porta da un passaggio sbagliato da Amrabat. Il centravanti belga ha cercato un pallonetto di testa a Silvestri ma ha sbagliato la conclusione ed il portiere del Verona ha bloccato la sfera senza alcun problema. 

Inter in vantaggio all’83’. Barella si accentra dalla sinistra e fa partire un destro a giro che termina la sua corsa sotto l’incrocio dei pali. Gol capolavoro dell’ex centrocampista del Cagliari. E’ finita, l’Inter ha battuto il Verona in rimonta e si è riportato in vetta alla classifica di Serie A. 

Serie A, Brescia-Torino 0-4, gol: Belotti (doppietta) e Berenguer (doppietta). 

Il Torino scaccia la sua crisi ma accentua quella del Brescia e di Mario Balotelli. I granata hanno vinto 4 a 0 contro il Brescia con doppiette di Belotti e di Berenguer. Mario Balotelli, incassata la mancata convocazione in Nazionale, ha giocato davvero male ed è stato sostituito dopo appena 45 minuti. Nel Brescia, il nuovo allenatore Fabio Grosso ha esordito nel peggiore dei modi mentre Walter Mazzarri ha salvato la sua panchina. 

Serie A, Sassuolo-Bologna 3-1, gol: Caputo (doppietta), Boga e Orsolini. 

Show del Sassuolo nella sfida contro i rivali del Bologna. I padroni di casa hanno vinto grazie ad una doppietta dell’ex centravanti dell’Empoli Ciccio Caputo e ad una rete di Boga. Gli ospiti hanno segnato solamente con Orsolini che ha festeggiato così la sua prima convocazione in Nazionale.