E’ già Inter-Juve per lo scudetto. Cadono Napoli e Roma, torna l’Atalanta

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Settembre 2019 23:09 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 23:09
Serie A 5 giornata risultati gol Roma atalanta inter lazio napoli cagliari

Serie A, Edin Dzeko della Roma nella foto Ansa

ROMA – E’ già Inter contro Juventus per lo scudetto, c’è grande attesa per lo scontro diretto del prossimo 6 ottobre. I nerazzurri hanno risposto al successo dei bianconeri sul campo del Brescia e sono tornati in vetta alla classifica del campionato di Serie A. Antonio Conte si sta rendendo protagonista di un autentico capolavoro. La sua squadra è prima in classifica, a punteggio pieno, con cinque vittorie in altrettante partite. La vera arma di Conte è la difesa, in cinque partite ha subito appena un gol contro il Cagliari. Il centrocampo abbina la qualità di Sensi e Brozovic alla quantità di Barella e Vecino, l’attacco fa il suo dovere visto che la squadra viaggia comunque ad una media di due gol a partita. Contro la Lazio, ha fatto la differenza il gol confezionato dai terzini, rete di D’Ambrosio su cross di Biraghi, e le parate straordinarie di Handanovic su Correa. 

Non è ancora la Juventus di Sarri ma intanto i bianconeri sono gli unici a tenere il passo dei nerazzurri. I bianconeri si trovano a meno due dai nerazzurri per “colpa” del pareggio di Firenze. Per il resto sono arrivate quattro vittorie per i campioni d’Italia in carica. Ieri la Juve ha ottenuto una vittoria molto importante sul campo del Brescia. Una vittoria che è andata oltre a diverse avversità. I bianconeri hanno vinto nonostante l’assenza per infortunio di Cristiano Ronaldo, nonostante la papera di Szczesny e nonostante l’ennesimo infortunio stagionale (quello di Danilo). La partita di Brescia è stata decisa dalla rete di Pjanic. 

La terza forza del campionato è l’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini ha vinto con merito all’Olimpico, contro una Roma che si è divorata tre gol con Dzeko, Zaniolo e Kalinic, e si è portata al terzo posto in classifica, lo stesso dello scorso campionato, a quota dieci punti in classifica (a meno tre dalla Juventus e a meno cinque dall’Inter). 

Quarto posto a pari merito per Cagliari e Napoli a quota nove punti in classifica. I sardi hanno agganciato i campani grazie al successo ottenuto proprio al San Paolo. La gara è stata decisa da una rete siglata da Castro nel finale di partita. I campani hanno chiuso in dieci per l’espulsione di Koulibaly. Il Napoli è già a meno sei dalla vetta della classifica. 

Zona Europa League per la Roma a quota otto punti in classifica insieme al Bologna che ha strappato un pari prezioso contro il Genoa. Segue la Lazio a sette punti. Poi troviamo diverse squadre a sei punti, tra loro anche Milan e Torino che chiuderanno il turno con il posticipo del giovedì. Hanno sei punti Milan, Torino, Sassuolo, Brescia, Parma e Lecce. 

Salve a cinque punti Fiorentina, Verona e Genoa. In zona retrocessione Udinese, con 4 punti, Spal e Sampdoria (con 3 punti). 

Serie A, quinta giornata: risultati e gol di tutte le partite. 

Fiorentina-Sampdoria 2-1, gol: Pezzella, Chiesa, Bonazzoli.

Genoa-Bologna 0-0.

Inter-Lazio 1-0, gol: Danilo D’Ambrosio.

serie a inter lazio 1 0

Serie A, i calciatori dell’Inter esultano dopo la vittoria sulla Lazio che vale il primato in classifica (foto Ansa)

Serie A, l’Inter si gioca questo big match con il 3-5-2 con Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi; Politano e Lukaku. Inzaghi spedisce Immobile in panchina e schiera la Lazio con il 3-5-2 con Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Correa e Caicedo.

La prima occasione da gol è per la Lazio. Caicedo anticipa la difesa dell’Inter ma viene fermato da una uscita spericolata di Handanovic. Non c’era rigore. Inter in vantaggio al primo tiro in porta, al 21′. Danilo D’Ambrosio ha segnato di testa su cross di Biraghi. Al 23′, Handanovic ha tirato fuori dal cilindro una parata miracolosa per sventare un tiro a giro di Correa destinato all’incrocio dei pali. 

Al 34′, Caicedo ha messo in porta Correa ma l’attaccante della Lazio ha sbagliato il pallonetto davanti ad Handanovic. Al 35′, Correa ha calciato a botta sicura ma Handanovic ha effettuato una parata miracolosa a terra.

Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a zero per l’Inter. I biancocelesti hanno sprecato alcune occasioni da gol con Correa mentre i nerazzurri hanno sbloccato l’incontro con un gol di D’Ambrosio su cross di Biraghi. 

Al 59′, Barella si è presentato da solo davanti a Strakosha ma non è riuscito a superarlo. Sulla ribattuta si è fiondato Politano ma il suo sinistro è stato parato con i piedi sempre da Strakosha. Al 79′, Lukaku ha calciato con potenza dal limite dell’area di rigore ma non è riuscito ad inquadrare lo specchio della porta della Lazio. E’ finita, Inter a punteggio pieno e in vetta alla classifica di Serie A.

Napoli-Cagliari 0-1, gol: Castro.

Parma-Sassuolo 1-0, gol: autorete di Bourabia.

SPAL-Lecce 1-3, gol: Mancosu (doppietta), Di Francesco, Calderoni.

Roma-Atalanta 0-2, gol: Duvan Zapata e De Roon. 

Serie A, la Roma sfida l’Atalanta con il 4-2-3-1 con Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Fazio, Kolarov; Cristante, Veretout; Florenzi, Lo. Pellegrini, Zaniolo e Dzeko. L’Atalanta risponde con il 3-4-1-2 con Gollini; Palomino, Kjaer, Toloi; Hateboer, Freuler, De Roon, Castagne; Malinovskyi; Gomez e Ilicic.

Le prime due occasioni da gol sono state create dall’Atalanta. Al 3′, Freuler ha crossato per Castagne ma il centrocampista è arrivato in ritardo, al 5′, il tiro cross del Papu Gomez è uscito di poco. Al 19′, Pau Lopez è stato bravo a bloccare una conclusione piuttosto potente del Papu Gomez. 

Al 28′, Dzeko ha calciato a botta sicura su cross di Spinazzola ma Palomino ha deviato in calcio d’angolo. Al 30′, Smalling ha sfiorato il gol di testa su cross di Alessandro Florenzi. Al 31′, Dzeko si è divorato un gol davanti a Gollini.

Dzeko ha calciato con il destro e Gollini lo ha neutralizzato con un grande intervento. Il primo tempo è terminato sul risultato di zero a zero, supremazia territoriale dell’Atalanta ma una grande occasione da gol sprecata dalla Roma con Dzeko. 

Al 58′, Zaniolo è stato messo in porta da un tocco geniale di Pellegrini. Ha dribblato Gollini ma poi ha perso l’equilibrio e non è riuscito a tirare con forza. Al 69′, Palomino ha colpito di testa a botta sicura ma la sua conclusione è uscita di un soffio.

Al 71′, l’Atalanta è passata in vantaggio con Duvan Zapata. L’azione è nata da una palla persa da Veretout, poi è stata rifinita da Gomez e Freuler. Zapata ha battuto Pau Lopez con un bolide di sinistro che non ha lasciato scampo al portiere spagnolo.

All’86’, Zapata ha graziato la Roma colpendo il palo esterno da ottima posizione. Al 91′, De Roon ha segnato a porta vuota di testa dopo un’uscita a vuoto di Pau Lopez. E’ finita, l’Atalanta ha vinto due a zero in casa della Roma e si è rilanciata in zona Champions. 

Brescia-Juventus 1-2, gol: Donnarumma, autogol di Chancellor e Pjanic.

Hellas Verona-Udinese 0-0. 

Torino-Milan, giovedì alle ore 21.