Serie A al via con Milan-Lazio: la presentazione del campionato

Pubblicato il 9 Settembre 2011 10:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2011 10:17

Il logo della Serie A 2011-2012

Milano – Campionato di calcio di Serie A al via dopo tre mesi di astinenza. Dopo il rinvio per lo sciopero dei calciatori si parte con l’incontro tra i Campioni d’Italia in carica del Milan e la sorprendente Lazio di questo inizio stagione.

Scongiurata l’ipotesi di un prolungamento dello sciopero tutto il calcio italiano, giocatori, società, giornalisti e soprattutto tifosi, è pronto a rituffarsi nei serrati ritmi di anticipi, posticipi, coppe,dibattiti televisivi e tutto il programma al completo.

Ai nastri di partenza le favorite rimangono ancora una volta le due milanesi Milan e Inter seguite a ruota dal Napoli, re del mercato grazie ai colpi di Aurelio De Laurentiis,
dalla nuova Juventus di Antonio Conte, prima squadra di Serie A con lo stadio di proprietà, e dalla “rivoluzionaria” Roma di Luis Enrique.

Come ogni stagione è difficile prevedere in avvio l’incidenza che avranno le Coppe Europee, Champions League e Europa League, nelle gerarchie del campionato.

Il susseguirsi di impegni ogni tre giorni sicuramente avrà dei risvolti importanti sulle compagini impegnate su più fronti.

Tra le novità che vanno sicuramente segnalate inoltre annoverimao il ritorno nell’Europa che conta del Napoli che sarà forte sicuramente del fattore San Paolo con i suoi 70.000 tifosi, probabilmente pieno nei match contro Manchester City e Bayern Monaco, e del nuovo Stadio della Juve che sarà la cattedrale dei colori bianconeri per eccellenza.

Non possiamo dimenticare inoltre di sottolineare con piacere il ritorno dopo 55 anni nel massimo campionato italiano del Novara, atteso con grande curiosità non solo dai propri tifosi ma da tutti gli appasionati di calcio per via del campo sintetico, vera rarità in Serie A. Andiamo ad analizzare tutte le partite della seconda giornata (la prima è stata rinviata quindi si inizia con il secondo turno).

Notiziario di Milan-Lazio. MILAN: BARCELLONA IN VISTA, PATO E SEEDORF SI FERMANO Venti i convocati del Milan che affronta la Lazio con qualche defezione anche in vista della partita di Champions martedi’ prossimo contro il Barcellona. Seedorf, Robinho e Zambrotta non sono stati convocati. Per l’olandese uno stop in vista della sfida contro il Barca. Anche Cassano scendera’ in campo perche’ Massimiliano Allegri preferisce avere Pato piu’ riposato in vista di martedi’.

L’allenamento odierno di rifinitura si e0 concluso con una mezz’ora di lavoro tattico sulla fase difensiva per preparare nel migliore dei modi la gara contro i biancocelesti allenati da Edy Reja. LAZIO: ZAURI AL POSTO DI RADU, KLOSE C’E’ Tutto confermato in casa Lazio, dove Reja, costretto a rinunciare a Radu e Cana per infortunio, e Marchetti per squalifica, riacquista Klose che guidera’ l’attacco biancoceleste. Alle spalle del tedesco agira’ il terzetto composto da Mauri (destra), Hernanes e Cisse’ (sinistra). Brocchi e Ledesma giocheranno davanti la difesa, che sara’ formata da Konko a destra, Biava e Dias, in mezzo con l’ingrato compito di marcare Ibra, e Zauri, a sinistra, che sostituira’ l’infortunato Radu.

Notiziario di Palermo-Inter. PALERMO: MIGLIACCIO IN FORTE DUBBIO, MANGIA PENSA AL 4-4-2 Gli unici sicuri di scendere in campo domenica sera contro l’Inter, con ogni probabilita’, sono Balzaretti e Miccoli, pilastri di un Palermo che non c’e’ piu’. Per il resto, il neoallenatore Mangia deve ancora sciogliere vari dubbi: su tutti quello legato alle condizioni dell’incontrista Migliaccio, che accusa dei problemi muscolari. Sara’ difficile vederlo in campo nella ‘prima’ di campionato. Altra cosa quasi certa, il modulo: il sostituto di Pioli ha lavorato sul 4-4-2, ma dall’allenamento odierno a porte chiuse, sul terreno del Barbera, giungono altre indicazioni.

Tutto in alto mare, insomma. INTER: REBUS FORMAZIONE PER GASPERINI Rebus formazione per l’allenatore dell’Inter Gian Piero Gasperini all’esordio in campionato domenica contro il Palermo. Ieri sono arrivate le notizie degli infortuni per Cristian Chivu e Thiago Motta. Oggi sono rientrati tutti i nazionali tranne Lorenzo Crisetig (impegnato oggi con l’Under 19). Per i nerazzurri impegnati nei giorni scorsi con le rispettive nazionali, dopo un lavoro sul possesso palla, programma di forza in palestra e serie di partitelle a tema. Per tutti gli altri, dopo un riscaldamento tecnico con la palla, esercitazioni tattiche e calcio-tennis. Sedute personalizzate, secondo le esigenze individuali, per Luca Caldirola, Luca Castellazzi, Cristian Chivu (doppio allenamento), Ivan Cordoba (allenamento mattutino), Maicon (doppio allenamento), Andrea Poli ed Emiliano Viviano. Giornata di riposo per Thiago Motta. Hanno assistito alla seduta di allenamento dei nerazzurri il direttore tecnico Marco Branca e il direttore sportivo Piero Ausilio.

Notiziario di Juventus-Parma. JUVENTUS: CONTE RECUPERA MATRI, OUT VUCINIC E KRASIC Alessandro Matri e’ pronto per il Parma, poiche’ ha recuperato dalla distorsione alla caviglia. Non e’ cosi’ per Vucinic e Krasic, rispettivamente colpiti da una distorsione alla caviglia e da un problema muscolare. Sono in dubbio per domenica. Elia ha disputato la prima partita ncon i compagni: non e’ esclusa la sua presenza domenica all’esordio.

PARMA: COLOMBA PUNTA SUL 4-4-1-1, GIOVINCO DIETRO A FLOCCARI Ha scelto di allenarsi ancora all’ora di pranzo Franco Colomba. Obiettivo arrivare pronto alla sfida di domenica con la Juventus che inizierà alle 12,30. Seduta prevalentemente basata sulla tattica con il 4-4-1-1 del tecnico gialloblu’ che insistera’ sempre su Giovinco spalle di Floccari. Per il resto poche novita’ rispetto alla squadra titolare impiegata nei test estivi o in Coppa Italia con il Grosseto. Zaccardo, Paletta, Lucarelli e Rubin saranno in difesa mentre Valiani, Morrone, Galloppa e Modesto formeranno il centrocampo. Mirante in porta. Non saranno invece a disposizione gli infortunati Ze Eduardo, Gobbi, Palladino e Valdes, mentre Santacroce e’ tornato ad allenarsi con il gruppo e quindi dovrebbe essere disponibile.

Notiziario di Chievo-Novara. CHIEVO: DA VALUTARE CONDIZIONI CESAR E JOKIC Nella giornata odierna a Peschiera il Chievo ha lavorato, dopo il riscaldamento, sul possesso palla con una partita 11 contro 11, provando alcuni schemi di gioco. Nella giornata di domani i gialloblù si alleneranno nel pomeriggio a partire mentre sabato la rifinitura al mattino. Di Carlo non ha particolari problemi. Da valutare soprattutto la condizione dei nazionali, in particolare gli sloveni Cesar e Jokic.

NOVARA: MORIMOTO DALLA PANCHINA, SQUALIFICATO RIGONI Tutti abili e arruolati per l’inizio della grande avventura del Novara nel calcio di serie A: anche Ludi e Giorgi, acciaccati dopo l’amichevole di sabato con il Cesena, hanno recuperato e sono a disposizione dell’allenatore Attilio Tesser. Anche il giapponese Morimoto ha recuperato l’infortunio che ne ha interrotto la preparazione e ne ha impedito anche la convocazione nella nazionale del Sol Levante. Per la partita con il Chievo, tuttavia, dovrebbe partire dalla panchina. Tesser, per l’esordio di domenica, ha dunque l’imbarazzo della scelta, anche se dovra’ fare a meno di Marco Rigoni squalificato.

Notiziario di Cesena-Napoli. CESENA: SI BLOCCA ANTONIOLI, PRONTO IL DEBUTTANTE RAVAGLIA Guaio per Giampoalo: Francesco Antonioli, 42 anni, probabilmente saltera’ la partita di sabato sera al Manuzzi contro il Napoli. Ha accusato problemi al polpaccio destro ed e’ rimasto fermo. La situazione e’ sotto l’esame dei medici ma il portiere potrebbe anche restare fueri un paio di settimane. Oltre a lui all’allenamento e’ mancato l’uruguaiano Rodriguez in patria per ottenere il permesso di lavoro; dovrebbe rientrare lunedi’. Il Cesena anti Napoli potrebbe essere con Ravaglia in porta, Comotto, Benalouane, Von Bergen, Lauro in difesa, Parolo, Guana, Candreva a centrocampo, Eder, Mutu e Ghezzal davanti. Giampaolo ha qualche dubbio, l’alternativa a Ravaglia sarebbe l’esperto Calderoni, a centrocampo Guana favorito su capitan Colucci. NAPOLI: GARGANO SQUALIFICATO, RIENTRATI FERNANDEZ E ZUNIGA Seduta tecnico tattica e partitella mista oggi per il Napoli che prepara il match di Cesena, anticipo della seconda giornata di serie A, sabato alle ore 20.45. Sono rientrati anche Fernandez e Zuniga che fanno parte del gruppo dei convocati. Domani la squadra partira’ per Cesena dove nel pomeriggio sosterra’ una seduta di allenamento sul sintetico del Manuzzi. Non ci sara’ Gargano squalificato. I convocati: De Sanctis, Rosati, Colombo, Aronica, Campagnaro, Cannavaro, Fernandez, Fideleff, Dossena, Dzemaili, Hamsik, Inler, Maggio, Zuniga, Cavani, Chavez, Lavezzi, Mascara, Pandev, Santana.

Notiziario di Genoa-Atalanta. GENOA: DAINELLI NON RECUPERA, CARACCIOLO PARTE IN PANCHINA Ha disputato uno scampolo della partitella in famiglia, disputata oggi, ma Dainelli non dovrebbe recuperare per il debutto del Genoa contro l’Atalanta. Morde invece il freno Caraccio, appena acquistato dal Brescia, ma l’attaccante fino ad ora ha lavorato a parte e partira’ dalla panchina. Oggi Malesani ha recuperato tutti i nazionali: Birsa, Kaladze e Granqvist. Per loro leggera seduta in palestra. I primi due dovrebbero essere titolari. ATALANTA: A GENOVA CON DENIS UNICA PUNTA L’Atalanta si presentera’ a Genova con il 4-4-1-1. Denis sara’ l’unica punta, con Maxi Moralez in appoggio e libero di svariare. Cigarini affianchera’ Carmona a centrocampo mentre Brighi, ancora in leggero ritardo di preparazione, potrebbe andare in panchina. In difesa dubbio a sinistra, con Peluso favorito su Bellini. La coppia centrale davanti a Consigli sara’ formata da Manfredini e Lucchini. Resteranno a casa Ferreira Pinto e il giovane Minotti, unici infortunati del gruppo. Occhi puntati su Gabbiadini, autore di due gol con l’Under 21 di Ferrara: Colantuono potrebbe utilizzarlo nella ripresa.

Notiziario di Catania-Siena. CATANIA: INDISPOBIBILI LEGROTTAGLIE, IZCO E LLAMA Quattromila tifosi al centro sportivo di Torre del Grifo per l’allenamento pomeridiano a porte aperte concluso dalla partitella in famiglia (in gol Maxi Lopez e Sciacca). Potenza non ha preso parte alla seduta a scopo precauzionale, ma domani tornerà a disposizione di Montella. In alternativa, per il ruolo di centrale accanto a Spolli, è pronto Bellusci. Ballottaggio Bergessio-Lanzafame per la terza maglia in attacco accanto a Maxi Lopez e Gomez. Andujar è rientrato in gruppo dopo gli impegni con la nazionale argentina. Indisponibili gli infortunati Legrottaglie, Izco e Llama. SIENA: REGINALDO FUORI DUE SETTIMANE Una lesione di primo grado al muscolo semimembranoso della coscia destra mette fuori causa Reginaldo per due settimane. E’ questo l’esito degli accertamenti cui il brasiliano e’ stato sottoposto oggi pomeriggio. La sua indisponibilita’ si aggiunge a quelle di Belmonte, fuori da tempo per un guaio muscolare, e Angella, ancora in riabilitazione dopo la frattura al quinto metatarso del piede destro. Il ruolo lasciato libero da Reginaldo potrebbe essere preso da Mannini. Oggi e’ arrivato a Siena anche Milan Milanovic, il difensore serbo prelevato nell’ultimo giorno di mercato dal Palermo: ha scelto la maglia numero 27.

Notiziario di Fiorentina-Bologna. FIORENTINA: VARGAS TORNA DOMANI KROLDRUP FERMO PER 14 GIORNI Per la partita di domenica con il Bologna Mihajlovic non avra’ a disposizione Kroldrup che e’ alle prese con un problema fisico e ne avra’ per almeno altre due settimane. In forte dubbio anche Vargas che rientrera’ solo oggi dal Peru’ dopo essere stato colpito da un grave lutto familiare. BOLOGNA: BISOLI PUNTERA’ SUL 4-3-2-1, KONE’ SUBITO IN CAMPO. Pier Paolo Bisoli dovrebbe puntare sul 4-3-2-1 per il debutto del suo Bologna a Firenze. Senza Ramirez, gioiellino-tormentone del mercato estivo che alla fine e’ rimasto ma che deve ancora scontare una squalifica, dovrebbe essere Kone’ ad esordire, al fianco di Diamanti, alle spalle di un Marco Di Vaio, sui cui gol il Bologna fara’ ancora molto affidamento. In una squadra profondamente rinnovata sono pronti al debutto in rossoblu’ anche Gillet, Loria e Pulzetti. Acquafresca andra’ in panchina, pronto a far stravolgere il modulo in caso di necessita’.

Notiziario di Lecce-Udinese. LECCE: PASQUATO E CARROZZIERI OUT, 8 GOL IN AMICHEVOLE Il Lecce ha sostenuto nel pomeriggio, sul manto sintetico a Calimera, un test contro una selezione del settore giovanile. 8-0 il risultato finale con l’attaccante Daniele Corvia in grande spolvero e autore di 4 reti; di Grossmuller (doppietta), Ofere e Di Michele le altre realizzazioni. Non era presente all’allenamento il centrocampista colombiano, ex di turno nella sfida di domenica contro l’Udinese, Juan Cuadrado, rientrato nel pomeriggio dagli impegni con la propria nazionale. Lavoro differenziato per Pasquato e Carrozzieri che salteranno la sfida con i friulani. UDINESE: TORJE-DI NATALE PER L’ATTACCO Il neoacquisto Gabriel Torje nella partita in famiglia di oggi ha pienamente convinto e domenica a Lecce agira’ a fianco di Toto’ Di Natale. Oggi Francesco Guidolin ha provato sia la difesa a tre che quella a quattro e ha mescolato le due formazioni, ma domenica dovrebbe affidarsi a quattro difensori, Basta, Danilo, Domizzi e Neuton, ovvero il 4-4-2. Un’ altra nota positiva riguarda Diego Fabbrini, reduce da un’elongazione al collaterale mediale del ginocchio sinistro: l’ex empolese e’ sceso regolarmente in campo e ha tranquillizzato Guidolin. A Lecce andra’ in panchina considerato che non ci sara’ Floro Flores, stoppato da un malanno al polpaccio destro. A Lecce manchera’ anche Benatia, squalificato, e anche per questo motivo Guidolin dovrebbe affidarsi alla difesa a quattro.

Notiziario di Roma-Cagliari. ROMA: PROVE DI CENTROCAMPO GAGO-DE ROSSI-PJANIC A quattro giorni dal debutto di campionato all’Olimpico contro il Cagliari, il tecnico della Roma Luis Enrique ha potuto dirigere il primo allenamento con l’intera rosa a disposizione (rientrato anche Burdisso). L’unico a svolgere lavoro differenziato e’ stato Cicinho, mentre Greco ha fatto fisioterapia. Da segnalare che a centrocampo l’allenatore asturiano ha provato il terzetto formato da Gago centrale, con De Rossi e Pjanic intermedi. Fuori dai cancelli di Trigoria intanto torna l’entusiasmo dei tifosi che hanno mostrato uno striscione carico d’ottimismo: ”Con Luis e DiBenedetto se pjamo lo scudetto”. CAGLIARI: TEST IN FAMIGLIA, RIBEIRO RIENTRATO DA BRASILE A parte l’argentino Larrivey, che deve ancora scontare un turno di squalifica rimediata in un’amichevole dell’estate 2010 (l’anno scorso era in prestito in Argentina) tutti i rossoblu’ sono a disposizione del tecnico Ficcadenti in vista dell’esordio di domenica all’Olimpico con la Roma. All’allenamento di questo pomeriggio ad Assemini ha preso parte anche il neo acquisto Thiago Ribeiro, volato in Brasile dopo l’amichevole col Partizan per acquisire i documenti necessari per il permesso di soggiorno e gia’ rientrato. Dopo il consueto riscaldamento la squadra ha disputato una partitella in famiglia a campo ridotto con gol di Conti e Perico.

Gli ingredienti per campionato spettacolare sembrano esserci tutti, ora la palla passa al campo. Che dire? Buon campionato a tutti.