Serie A: Apre Lazio-Genoa, chiude Sampdoria-Roma

Pubblicato il 13 Dicembre 2009 11:30 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2011 12:28

Serie A, 16ª giornata:

Doppia sfida sull’asse Roma-Genova, all’Olimpico si sfidano Lazio-Genoa, allo Stadio Marassi Sampdoria-Roma.

La squadra di Gasperini cerca di ottenere i tre punti contro la Lazio di Ballardini in crisi di gioco e di risultati. I biancocelesti sono sempre più vicini alla zona retrocessione.

Il calendario non è “amico” della Lazio: la doppia sfida contro Genoa ed Inter è la cosa peggiore che poteva capitare al team di Lotito in questo momento particolare della stagione.

L’unica insidia per il Genoa è il fatto che la prossima settimana avrà la sfida decisiva in Europa League contro il Valencia. Gli spagnoli stanno incantando nella Liga.

Nel posticipo serale, ore 20.45, si affrontano la Roma di Claudio Ranieri e la Sampdoria di Luigi Del Neri. Anche in questo caso le squadre provengono da periodi differenti di forma.

La Roma è reduce dalla magnifica prestazione, con vittoria, contro la Lazio nel derby della Capitale.

La Sampdoria è reduce da due pesantissimi ko- entrambi per 3-0- contro squadre del calibro di Milan e Genoa.

I blucerchiati sono alla ricerca del pronto riscatto davanti al pubblico amico, la Roma di Claudio Ranieri cerca tre punti che le consentirebbero di portarsi a meno tre dalla Juventus di Ciro Ferrara.

Le milanesi dovranno affrontare due avversari estremamente difficili. Il Milan di Leonardo ha una partita delicatissima contro il Palermo di Delio Rossi.

I rossoneri dovranno approfittare, davanti al pubblico di San Siro, del ko della Juventus e cercare di allungare nella classifica generale.

Il Palermo di Delio Rossi deve dare continuità al successo ottenuto contro il Cagliari. I rosanero in caso di successo potrebbe risollevarsi in maniera importante nella classifica generale.

L’Inter di Josè Mourinho dovrà vedersela con l’Atalanta, in crisi di gioco e di risultati, di Antonio Conte.

L’Inter può far leva sullo splendido periodo di forma della coppia d’attacco formata da Mario Balotelli e Samuel Eto’o. Milito, 9 reti in campionato per lui, è alla ricerca della condizione migliore.

Catania-Livorno e Siena-Udinese sono le due sfide salvezza della 16ª giornata del campionato di Serie A.

La Fiorentina di Cesare Prandelli è chiamata ad una difficilissima sfida sul campo del Chievo Verona di Mimmo Di Carlo.

Chiude la giornata il derby emiliano tra il Parma di Guidolin ed il Bologna della presidentessa Menarini.

Facciamo un passo indietro e rivisitiamo le partite di ieri:

Cagliari e Napoli hanno inaugurato la sedicesima giornata del campionato di Serie A.

Nell’anticipo delle ore 18 non sono mancate emozioni, gol ed occasioni da rete.

Cagliari e Napoli pareggiano 3-3 con una girandola di gol segnati e sbagliati. Applausi da parte del pubblico che ha gremito lo Stadio Sant’Elia.

Il Napoli ha giocato un ottimo primo tempo ma l’occasione da gol più nitida dei primi minuti di gioco è capitata al Cagliari sui piedi di Cossu.

Magnifico l’assist del Nazionale Italiano Biondini per Cossu che, a tu per tu con l’estremo difensore del Napoli De Sanctis, sciupa malamente.

In questa circostanza De Sanctis, infastidito dal laser dei tifosi del Cagliari, ha dimostrato di essere uno dei migliori portieri della Serie A.

La quasi rete di Cossu ha messo paura al Napoli che da lì in avanti si è letteralmente svegliato. Gli azzurri sono stati guidati dal duo d’attacco Lavezzi-Quagliarella.

Gli azzurri vanno vicini al gol del vantaggio con Quagliarella: gol annullato per l’attaccante del Napoli. La rete non tarda ad arrivare.

Il gol del vantaggio porta la firma dell’argentino Ezequiel Lavezzi: fantastico dribbling stretto e tiro secco di destro all’angolino basso. Nulla ha potuto Marchetti.

Nella ripresa il Napoli continua a mantenere il pallino del gioco e sfiora il gol del raddoppio sull’asse Hamsik-Maggio. Il centrocampista laterale del Napoli si dimostra uno dei più in forma tra i suoi.

Il Napoli trova la rete del due a zero grazie ad una rete del centrocampista Pazienza su azione da calcio d’angolo. Il centrocampista azzurro ha girato in due tempi dal limite dell’area di rigore del Cagliari.

Il Cagliari accorcia le distanze grazie ad una splendida rete del bomber argentino Larrivey. L’attaccante è bravissimo ad anticipare tutti su assist di Matri e realizzare l’1-2. Il Cagliari riesce anche a pareggiare la partita grazie ad una girata aerea di Matri.

Nel finale di partita il Cagliari vince la partita grazie ad una splendida rete di testa di Jeda Capucho Neves che era subentrato in campo da soli cinque secondi di gioco. Impresa per i ragazzi di Massimiliano Allegri. Nel finale di partita Lavezzi, attaccante del Napoli, perde la testa e viene espulso per una pallonata a Massimiliano Allegri.

La partita ha regalato emozioni fino al 95′ quando Mariano Bogliacino ha trovato la rete del pareggio grazie ad un colpo di testa da due passi dopo una splendida parata dell’estremo difensore sardo Marchetti.

Campionato di Serie A, 16a giornata:

meraviglioso spettacolo sugli spalti ed in campo allo Stadio San  Nicola di Bari tra i padroni di casa e la Juventus di Ciro Ferrara.

Gli uomini di Ventura hanno giocato una gara di grandissima intensità.

Uno dei migliori in campo è stato Barreto. Grande prestazione da parte dell’attaccante brasiliano del Bari.

Con la sua vivacità mette in costante apprensione i difensori Cannavaro e Legrottaglie. Supera in scioltezza Cannavaro che lo atterra: calcio di rigore. Perfetta esecuzione e Bari sul 2-1.

Il gol del vantaggio, invece, porta la firma di Meggiorini. Grande gara da parte dell’attaccante del Bari.

L’ex bomber del Cittadella Padova realizza la seconda rete in campionato dopo quella messa a segno in occasione del 2-0 alla Lazio.

La Juventus era riuscita a pareggiare grazie alla rete di David Trezeguet. L’attaccante della Juventus è in un periodo di forma straordinario:

11 partite e 7 gol in Serie A. Replica l’ottima prova contro il Bayern Monaco di Louis Van Gaal. Nel secondo tempo la Juventus si guadagna un calcio di rigore per un fallo di Almiron su Fabio Grosso:

Diego sciupa tutto e calcia alle stelle. La Juventus si divora due occasioni da gol nitide con tiracci di Tiago. Almiron su assist di Alvarez realizza la rete del 3-1 con una magnifica sassata da fuori area di rigore.

Classifica 16ª giornata:

Inter 35
Milan 31
Juve 30
Parma 25
Bari 24
Fiorentina 24
Roma 24
Genoa 24
Napoli 24
Sampdoria 24
Cagliari 23
Chievo 21
Palermo 20
Udinese 18
Bologna 16
Lazio 13
Atalanta 12
Livorno 12
Catania 9
Siena 9