La Serie A torna durante il coronavirus, Rizzoli: “Arbitri pronti, ecco come funzionerà il VAR”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2020 18:26 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2020 18:26
Serie A torna durante il coronavirus, Rizzoli: "Arbitri pronti, ecco come funzionerà il VAR"

Serie A torna durante il coronavirus, Rizzoli: “Arbitri pronti, ecco come funzionerà il VAR” (foto Ansa)

ROMA – Il campionato italiano di calcio di Serie A potrebbe ricominciare il 14 giugno.

Il governo dovrebbe dare il suo ok definitivo dopo aver incassato il via libera del comitato tecnico scientifico.

Gli arbitri sono pronti a ripartire.

Ad annunciarlo è il loro capo, Nicola Rizzoli, nel corso di una intervista rilasciata a Sabato Sport su Rai Radio1.

Le dichiarazioni del numero uno degli arbitri sono riportate da corrieredellosport.it con Italpress.

“La possibile novità dei cinque cambi? Da un punto di vista regolamentare è importante che non possano essere utilizzate dagli allenatori strategie per perdere tempo, mantenendo la possibilità di fare questi cinque cambi in soli tre slot.

Da un punto di vista tecnico non sta a me giudicare – ha aggiunto il designatore degli arbitri di Serie A parlando dei cinque cambi – È un’opportunità dovuta al rischio di infortuni per le tante partite che si dovrebbero giocare in un arco temporale ristretto, con match ogni quattro giorni.

Ma saranno la Federazione e le leghe a decidere se accettare la novità.

Abbiamo fatto un grosso sforzo per mettere in sicurezza tutto, quindi riusciremo a ripartire utilizzando la tecnologia.

È chiaro che questo garantirà uniformità per il campionato.

Nella stanza resteranno due arbitri, Var e Avar, e l’operatore, mentre solo la persona addetta a inviare le immagini alla regia sarà in un’altra sala.

Quindi tre persone nella stessa sala, un maggiore distanziamento e poi anche plexiglass e l’utilizzo delle mascherine: auspichiamo che non ci sia alcun tipo di rischio”.