Serie A, Genoa-Inter 0-5: Le pagelle della partita

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 17 Ottobre 2009 22:37 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2009 22:44

Genoa-Inter: Stankovic gol da centrocampo

Campionato di Serie A, anticipo ottava giornata- Grandissima prova di forza dell’Inter che passa al Marassi di Genoa e si porta in testa alla classifica. Ecco le pagelle della partita:

Genoa:

AMELIA 3- Molte responsabilità sui gol dell’Inter. In occasione della prima rete non esce e rimane piantato tra i pali, in occasione della perla di Stankovic sbaglia il rinvio e si fa trafiggere da centrocampo. Umiliato per la seconda volta nella sua carriera: lo scorso anno venne battuto dalla stessa distanza da Mascara del Catania. Cinque gol sul groppone.

BIAVA 5- Naufraga insieme al resto del reparto difensivo del Genoa. Sbaglia molti interventi, soffre Balotelli e gli inserimenti di Dejan Stankovic.

SOKRATIS 5- Il greco sbaglia decisamente partita. Poco efficace in fase difensiva e poco utile in fase offensiva. Deve crescere molto per poter giocare a questi livelli.

MORETTI 5.5- L’ex giocatore del Valencia è il meno peggio del reparto difensivo. Fa valere la sua esperienza a livello internazionale e si batte come puà.

BOCCHETTI 5- Il Nazionale italiano marca con troppa leggerezza Mario Balotelli. Meno attento del solito. Deve dimostrare di saper reggere la pressione che cresce nei suoi confronti.

MODESTO 4- Goffo in occasione dell’autorete dello 0-1. Il peggiore del reparto difensivo. I tifosi del Genoa attendono con ansia il rientro di Criscito.

MILANETTO 5.5- Cerca di impostare la manovra offensiva del Genoa ma non sempre riesce nel suo intento. Uno dei meno negativi del Genoa.

ZAPATER 4.5- Clamoroso il suo errore in occasione del secondo gol dell’Inter. Si fa soffiare la palla da Javier Zanetti come un dilettante.

PALLADINO 5- Molto fumo e pochissimo arrosto. Deve crescere soprattutto dal punto di vista della tenuta fisica. Non è in forma e dovrebbe fare giocate facili invece che provare azioni funamboliche.

SCULLI 6- L’unico giocatore che merita la sufficienza. Si batte con grinta ed orgoglio. Non riesce ad avere il guizzo decisivo sotto porta.

FLOCCARI 5.5- Sembra in crescita dal punto di vista fisico ma finisce nella morsa di due muri difensivi come Samuel e Lucio. Non riesce a trovare il gol.

TOMOVIC 6- Si da fare ma quando entra lui la partita è da tempo finita. L’Inter domina in lungo e largo il Genoa.

CRESPO 5.5- Da ex ha grande voglia di lasciare il segno ma, per sua sfortuna, non ha palle gol a sua disposizione.

RODRIGO PALACIO 5.5- Prova qualche dribbling e spunto personale ma senza troppa incisività.

Inter:

JULIO CESAR 6- Non si sarebbe mai aspettato una serata cosi tranquilla. A fine primo tempo l’Inter era sullo 0-3.

MAICON 7.5- Molto bravo sia a spingere che a difendere. A fine primo tempo un suo gesto antisportivo verso la tribuna del Genoa causa una rissa dalla quale esce espulso Scarpi. Magnifico il suo gol del cinque a zero.

SAMUEL 7- Un muro difensivo. Torni ai livelli dello scudetto con la Roma. Con Lucio costituisce una coppia difensiva completa e granitica.

LUCIO 7- Stesso discorso fatto per Samuel: con due giocatori cosi in difesa l’Inter e Julio Cesar possono dormire sogni tranquilli.

CHIVU 6.5- Si è guadagnato meritatamente il posto da titolare sulla fascia sinistra. Se questo è Chivu ho l’impressione che Santon dovrà scaldare ancora a lungo la panchina interista.

JAVIER ZANETTI 6.5- Gara straordinaria, come sempre, per il capitano dell’Inter. Il suo recupero su Zapater in occasione del gol di Balotelli è la dimostrazione di quanto sia decisivo Zanetti.

STANKOVIC 8- Il migliore in campo dell’Inter. L’arma vincente di Josè Mourinho sono gli inserimenti dei centrocampisti propiziati dagli assist di Balotelli e Sneijder. In questa metodologia di gioco Stankovic è un maestro. Sfiora il gol in diverse occasioni prima di trovarlo con una conclusione d’antologia direttamente da centrocampo.

MUNTARI 6.5- Alle volte è troppo rude negli interventi ma è davvero un altro giocatore rispetto quello che è uscito tra i fischi di San Siro contro l’Udinese.

CAMBIASSO 6.5- Non al meglio dal punto di vista fisico ha il grandissimo merito di propiziare la rete dello 0-1. Resta un giocatore fondamentale per l’Inter.

SNEIJDER 7- Trasforma in oro ogni pallone che tocca. I suoi assist sono delizie per palati fini. Splendido il passaggio in occasione del gol di Balotelli. All’Inter serviva come il pane un giocatore con queste caratteristiche.

BALOTELLI 7- Primo gol in campionato per il centravanti dell’Inter. Responsabilizzato dall’assenza congiunta di Milito ed Eto’o non sbaglia partita. Realizza con freddezza il gol del 2-0. Mourinho può fare affidamento sul suo giovane talento. Il futuro è dalla sua parte.

VIEIRA 7.5- Vuole andare al mondiale e per questo reclama più spazio a Josè Mourinho? Se Vieira è quello di questa sera direi che ha ragione. Gol da centravanti di razza. Immensa quantità e qualità a centrocampo. Per una sera è tornato il Vieira di una volta. Ora serve continuità.

MANCINI 6- Entra a partita già  vinta e ci mette moltissima corsa ed impegno. Il suo obiettivo è convincere Mourinho a dargli più spazio. La concorrenza è molto agguerrita ma questo è lo spirito giusto.

CORDOBA 6.5- L’Inter può fare pieno affidamento su questo fantastico difensore centrale. Non sbaglia un intervento.